Nuovo direttore dell'unità “Assistenza farmaceutica territoriale": è la dottoressa Cristina Saramin

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

In questi giorni il direttore generale Carlo Bramezza ha nominato il nuovo direttore dell'unità “Assistenza farmaceutica territoriale”. E’ la dottoressa Cristina Saramin, 24 anni di San Donà di Piave. La sandonatese si è laureata in farmacia all'Università degli Studi di Padova dove ha conseguito anche la specializzazione. In passato ha lavorato all’Azienda Ospedaliera di Padova, poi all'ospedale dell'Angelo di Mestre come dirigente farmacista e dal 2013 lavorava nella Farmacia Ospedaliera dell'Ulss 4 dove si occupava di dispositivi medici.

Gli interventi

La nuova nomina può dunque considerarsi una promozione: “Una nomina guadagnata sul campo – sottolinea il direttore generale Carlo Bramezza che in questi giorni ha incontrato il nuovo direttore di unità- . Sono sicuro che la dottoressa Saramin, con la sua esperienza pregressa ma anche con l'esperienza maturata in questa Azienda sanitaria, potrà apportare un importante contributo nell'organizzazione e nella gestione dell’assistenza farmaceutica, quindi generare un migliore servizio all’utenza”. “In primis il ringraziamento al direttore generale e alla direzione strategica per la fiducia che mi è stata attribuita  – commenta Cristina Saramin - . E’ per me un onore poter gestire un servizio così importante nella città in cui vivo, nella mia Azienda Sanitaria. Il mio impegno sarà massimo per essere più vicina e per rispondere alle esigenze dei miei concittadini ma anche a quelle di chiunque avrà bisogno dell’assistenza farmaceutica territoriale, ovviamente sempre nel contesto organizzativo aziendale”.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento