Tubi otturati in casa: come liberare gli scarichi con il fai da te

Come risolvere una volta per tutte il problema degli scarichi intasati di bagno o cucina con soluzioni a portata di tutti

Tubi otturati: come liberare gli scarichi

Avere tubi intasati in casa a causa di ristagni di cibo o capelli può essere un fastidio non da poco. Gli scarichi lenti o, addirittura bloccati, impediscono, infatti, le più comuni attività domestiche come il lavare i piatti o semplicemente farsi la doccia. Come fare allora per sbloccare questi scarichi otturati senza dover chiamare idraulici o ditte di spurgo? Ecco qualche consiglio sui migliori metodi fai da te per ristabilire il corretto funzionamento degli scarichi di bagno e cucina. 

SALE, ACETO E ACQUA Una delle miscele che si può utilizzare per sbloccare un lavandino o lo scarico della doccia intasati è quella composta da sale, aceto e acqua bollente. Basta preparare 500ml di aceto di vino bianco, 1 litro d'acqua e 5 cucchiai di sale grosso.Basterà versare nello scarico prima l'aceto riscaldato, e poi l'acqua, anch'essa calda con il sale sciolto dentro.

BICARBONATO E ACETO Abbinare il bicarbonato con l'aceto può essere una soluzione ottima per liberare gli scarichi intasati. Basterò versare un intero bicchiere di bicarbonato e mezzo litro di aceto nello scarico, a seguire, far scorrere acqua calda.

BICARBONATO E ACIDO CITRICO Mettendo insieme acido citrico e bicarbonato si otterrà una reazione chimica in grado di liberare le tubature dagli ingorghi. È sufficiente versare nello scarico mezzo bicchiere di acido citrico e a seguire mezzo bicchiere di bicarbonato. A seguire sempre acqua calda.

BIBITE GASSATE Anche le più comuni bibite gassate possono aiutare a liberare gli scarichi in pochi minuti, basta versarle nella tubature e aspettare che faccia effetto. Se non dovesse essere sufficiente si può provare più volte.

SODA CAUSTICA È bene ricorrere alla soda caustica solo nei casi più gravi e qualora gli altri metodi suggeriti non abbiano avuto successo. Con questo prodotto, però, bisogna avere delle particolari accortezze: prima tra tutte utilizzare guanti, proteggere gli occhi con degli occhiali e non toccare mai la soda con le mani. Basta versarne due cucchiai nello scarico, seguiti da acqua bollente e allontanarsi per aspettare che faccia effetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus facciata 2020: come ottenere un rimborso del 90%

Torna su
VeneziaToday è in caricamento