I livelli di pm10 sono calati: niente codice rosso, ma è previsto un nuovo aumento

Resta attiva l'allerta arancione del piano anti smog. Il nuovo bollettino di Arpav

Tra sabato e domenica si è registrato un significativo calo delle concentrazioni di polveri sottili, secondo l'agenzia Arpav, grazie al passaggio di una piccola depressione in quota che ha favorito un maggior rimescolamento (sabato) e un'attenuazione dell'inversione notturna tra sabato e domenica. Nella giornata di ieri, 12 gennaio, tutte le centraline della regione hanno registrato concentrazioni inferiori al valore limite giornaliero, eccetto Treviso e Padova, appena sopra la soglia.

Codice arancio

Già oggi, però, le condizioni atmosferiche sono tornate sfavorevoli alla dispersione di polveri, con condizioni di alta pressione, senza precipitazioni e con venti deboli. Nei prossimi giorni, quindi, si prevede un nuovo aumento dei livelli di inquinamento dell'aria. Fino a giovedì compreso sono confermati i livelli di criticità validi fino ad oggi, con gli obblighi e i divieti previsti dal codice arancio nelle zone di Venezia, Mirano e San Donà di Piave. Codice verde, invece, per la città di Chioggia.

Di seguito le istruzioni del codice arancio

arancio2019_FINALE-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

  • Se si avvicina alla ex arriva la polizia: primo braccialetto elettronico per stalking a Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento