Ospedale di Chioggia tinto di rosa "Fate gli screening oncologici"

L'Ulss 14 lancia l'iniziativa targata Andos: la sciarpa lunga due km dopo aver girato per la città sarà divisa in tanti pezzi per decorare i reparti

Fiocchi rosa all’ospedale di Chioggia. Nessuna nascita femminile da celebrare, ma una bella iniziativa di sensibilizzazione. Dopo aver attraversato la città, la sciarpa rosa dell’Andos giovedì abbraccerà la struttura ospedaliera. Pezzi di sciarpa saranno dislocati un po’ ovunque, dalla portineria ai corridoi dei reparti. L’obiettivo è richiamare l’attenzione dei cittadini sull’importanza di partecipare agli screening oncologici.

Sempre giovedì alle 14.30 sarà inaugurata nell’atrio dell’ospedale, alla presenza del direttore generale dell’Ulss 14 Giuseppe dal Ben e della presidente dell’Andos Silvia Pagan, la mostra fotografica che cercherà di ripercorrere quella splendida giornata del 12 aprile, dove centinaia e centinaia di mani di tutte le età e condizioni (donne, bambini, uomini) hanno dispiegato e sorretto la sciarpa lungo il centro storico chioggiotto.

L’idea, nata nel dicembre scorso, era in realtà una scommessa: si trattava di coinvolgere persone, gruppi, associazioni a lavorare a maglia per  realizzare la sciarpa rosa più lunga d’Italia. Centinaia i gomitoli distribuiti attraverso il passaparola e i social network e, con la presenza costante delle volontarie, si è manifestato un incredibile contagio di solidarietà: superando ogni più rosea aspettativa, si può dire che per circa quattro mesi Chioggia abbia lavorato a maglia. La sciarpa realizzata, lunga 2 Km, è stata iscritta al Guinnes World Records, da cui si attende una risposta.

“E’ una iniziativa lodevole – dice il Dg Dal Ben – che punta a sensibilizzare la popolazione alla prevenzione. Troppi, infatti, sono i cittadini che ancora oggi disertano i controlli sanitari che servono a rilevare tempestivamente un tumore, salvando così la vita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento