Notte fonda per il Venezia, passa il Verona: Di Gaudio fa felici i suoi, Zenga scricchiola

Nel derby in notturna gli arancioneroverdi subiscono la terza sconfitta consecutiva: Pazzini fallisce un rigore, mentre un legno congela il risultato nel primo tempo. Per il mister la panchina comincia a diventare bollente

Il rigore fallito da Pazzini (foto: Facebook)

E adesso siamo alla terza sconfitta consecutiva: quindicesimo posto, 26 punti e una panchina traballante. Sono questi gli ingredienti di un film horror realizzato come ultima location a Verona, ma con protagonista il Venezia.

Primo tempo

Il derby contro l'Hellas doveva e poteva essere l'occasione del rilancio per i Leoni e invece anche questo duello in nottturna si trasforma in un incubo per gli arancioneroverdi, incapaci di vincere ormai da troppo tempo. La prima frazione è praticamente quasi tutta di marca gialloblu: già al terzo gli uomini di Zenga vedono le streghe con il primo tentativo di Balkovec ma è al 18' che Di Gaudio, complice una deviazione di Lombardi, trova il vantaggio. La rete non sveglia il Venezia che nel giro di qualche minuto rischia di subire anche la seconda segnatura, per fortuna che al 30' la traversa c'è. Lombardi prova a suonare la carica per i suoi ma il suo tentativo resta solo e vano.

Secondo tempo

Il Venezia nel secondo tempo prova ad entrare in campo con un po' di coraggio in più ma il Verona ha le occasioni più nette: prima Lee che non centra il sette, poi è la volta di Pazzini che al 58' ha sui suoi piedi la possibilità del raddoppio. L'arbitro, infatti, concede il penalty per la trattenuta di Segre su Bianchetti: il numero 11 calcia centrale e il Venezia resta sotto solo di un gol. Lo stesso Pazzini poco più tardi sfiora il palo di pochissimo ma si resta sempre sull'1-0. Nel finale un sussulto dei lagunari spaventa appena la squadra di Grosso che dopo quattro minuti di recupero può finalmente esultare. Notte fonda per gli undici di Zenga che con un derby perso in più sul groppone comincia a sentire qualche scricchiolio di troppo sulla sua panchina.

Hellas Verona-Venezia 1-0

18' Di Gaudio (H)

HELLAS VERONA (4-3-3): Silvestri; Faraoni, Bianchetti, Empereur, Balkovec; Gustafson, Henderson, Laribi (75' Colombatto); Lee, Pazzini (81' Tupta), Di Gaudio (87' Traoré). Allenatore: Grosso

VENEZIA (3-5-2): Vicario; Coppolaro, Fornasier, Cernuto; Schiavone, Bentivoglio (46' St Clair), Segre, Di Mariano (76' Citro), Zampano; Lombardi (71' Vrioni), Bocalon. Allenatore: Zenga

Ammoniti: Laribi (H), Segre (V), Cernuto (V).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento