La pioggia non ferma i lavori, torna il lampione in Punta della Dogana

Lo storico palo in ghisa è stato "ripiantato" nella sua posizione originale, per l'allacciamento alla rete elettrica bisognerà aspettare lunedì

Il trasporto del lampione (foto Neri Spa)

Lo storico lampione in ghisa è tornato in Punta della Dogana. Dopo la partenza definitiva del controverso “Ragazzo con la rana”, la scultura di Charles Ray che occupava il suo spazio, venerdì sono infatti iniziati i lavori per reinstallare il “piccolo faro”.

IN ARRIVO DA FORLI – Ad occuparsi del restauro della lanterna e del palo è stata una ditta di Longiano, la Neri spa, che ha anche effettuato un'analisi del manufatto sia dal punto di vista tecnico che storico artistico, scoprendo così le origini del lampione tanto amato dai veneziani. Alcuni tecnici della Neri hanno anche supervisionato le operazioni di installazione.

Venerdì, nonostante la pioggia battente, il palo è tornato a svettare davanti alla Giudecca. Trasportato in camion fino al Tronchetto e poi nel deposito delle Vignole, lo storico lampione è ora di nuovo al suo posto. Al calar della sera, però, gli abitanti della Laguna non potranno ancora vedere la sua luce. Per il collegamento alla rete elettrica, infatti, bisognerà aspettare lunedì.

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • I consigli per una lavastoviglie pulita e senza cattivi odori

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • Schianto frontale tra un'auto e un autobus: due morti e feriti gravi sulla Triestina

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Si sente male e muore in spiaggia a Jesolo

  • Auto fuori strada finisce nel canale, perde la vita un 23enne

  • A Mirano una raccolta fondi per la famiglia di Andrei e Ana Maria

  • Scontro fra auto e moto, un ferito portato a San Donà

Torna su
VeneziaToday è in caricamento