Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Teatro Stabile del Veneto riparte con tre mesi di spettacoli di prosa | VIDEO

Il presidente Beltotto: «Il teatro vive e quindi apre; questo è il nostro messaggio». "Romeo e Giulietta. Una canzone d’amore", "I due gemelli veneziani" e "Peachum" sono i titoli degli spettacoli di prosa in programma al Teatro Goldoni di Venezia.

 

Il Teatro Stabile del Veneto riapre presentando il cartellone degli spettacoli che da ottobre a dicembre animeranno i palcoscenici dei teatri Verdi di Padova, Goldoni di Venezia e Mario Del Monaco di Treviso.

«Il teatro vive e quindi apre. È un segnale di speranza che si possa tornare al più presto a una situazione di normalità - esordisce Giampiero Beltotto, presidente del Teatro Stabile del Veneto, durante la presentazione dei programmi teatrali tenutasi questa mattina al Verdi di Padova -. In base alle disposizioni in arrivo con il nuovo Dpcm non sappiamo ancora di quanto potrà essere la capienza delle nostre sale. Anche se i posti dovessero essere pochi noi apriremo lo stesso: faremo il nostro dovere fino in fondo, nel rispetto dei provvedimenti del governo». 

Il programma del Teatro Goldoni

A inaugurare la stagione del Teatro Goldoni sarà lo spettacolo Romeo e Giulietta. Una canzone d’amore, proposto dalla compagnia Babilonia Teatri e co-prodotto con lo stabile di Bolzano, che andrà in scena il 29 ottobre. In questa originale versione del classico shakespeariano, la celeberrima storia d’amore è affidata a un’inossidabile coppia, sul palco e nella vita, come Ugo Pagliai e Paola Gassman. 

Dal 3 al 6 dicembre sarà la volta di una prima nazionale: lo spettacolo I due gemelli veneziani di Carlo Goldoni, diretto da Valter Malosti.

Infine, dal 10 al 13 dicembre, Rocco Papaleo e Fausto Paravidino saranno i protagonisti di Peachum, uno spettacolo ispirato a personaggi e situazioni de L’opera da tre soldi di Bertolt Brecht.

Martedì 13 ottobre, dalle ore 18.00, avrà luogo invece una serata evento - che ha già registrato il tutto esaurito -,  durante la quale il direttore e il presidente dello Stabile del Veneto, assieme ai rappresentanti dell’amministrazione comunale, incontreranno il pubblico per svelare i titoli in programma per il 2020 e fornire tutte le indicazioni in merito all’acquisto dei biglietti. Alla presentazione seguiranno Letture dalle introduzioni di Carlo Gozzi per le Stagioni Teatrali con incursioni musicali e d'opera tra ‘900 e ‘700. L’evento sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook del Teatro Goldoni.

Oltre all’applicazione delle norme previste dal governo e dalla Regione Veneto, il Teatro Stabile del Veneto si è avvalso della consulenza di Giorgio Palù, professore emerito di microbiologia e virologia dell’Università di Padova e professore di neuroscienza all’Università di Philadelphia, per la realizzazione di piano di prevenzione dei contagi: sanificazione settimanale delle sale, test e tamponi frequenti sui dipendenti a contatto con il pubblico, distanziamento dei posti a sedere, misurazione della temperatura, oltre all’obbligo di mascherina e l’igienizzazione delle mani sono le misure adottate per rendere il rientro a teatro un’esperienza sicura.

Per questa prima parte di stagione non sono previsti abbonamenti ma verranno messi in vendita i biglietti degli spettacoli presentati. Lo Stabile ha riservato i primi dieci gironi di vendita dei biglietti agli abbonati della stagione scorsa. Tutte le informazioni saranno pubblicate sul sito.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento