Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Rinascimento veneto esposto alle Gallerie dell'Accademia di Venezia | VIDEO

Al via l'iniziativa culturale "Un capolavoro per Venezia", grazie alla quale verranno esposte a rotazione importanti opere d’arte provenienti dai maggiori musei internazionali. Il primo dipinto del ciclo è la "Sacra conversazione con i santi Caterina e Tommaso" di Lorenzo Lotto e sarà visitabile fino a domenica 17 gennaio 2021.

 

Si intitola Un capolavoro per Venezia ed è la nuova iniziativa lanciata dalle Gallerie dell'Accademia di Venezia, in collaborazione con Intesa Sanpaolo in qualità di main partner: a rotazione, nei prossimi mesi, verranno esposte all'interno dell'ente culturale alcune importanti opere d’arte provenienti dai maggiori musei internazionali.

Si tratta di un progetto nato dall'intento del museo di riaffermare il respiro internazionale veneziano a seguito dei recenti eventi che hanno colpito la città lagunare. In questi mesi, infatti, le Gallerie dell’Accademia di Venezia hanno lavorato per costruire sinergie con altre prestigiose istituzioni internazionali, per poter così offrire ai visitatori nuovi spunti di conoscenza. I dipinti esposti si ricollegano alla tradizione pittorica rinascimentale veneta e si inseriscono perfettamente all'interno del contesto museale: «Le opere d’arte – afferma il direttore delle Gallerie dell'Accademia di Venezia, Giulio Manieri Elia – sono un ponte che può favorire la conoscenza e agevolare il dialogo. I capolavori scelti in partenariato con i musei amici sono stati selezionati con questa logica: dialogare con il patrimonio del museo e al contempo favorire la riapertura di rapporti con il contesto internazionale in un momento poco favorevole. Ci sembra il contributo migliore che l’arte possa dare in questo difficile frangente».  

«Siamo lieti di affiancare le Gallerie dell’Accademia in questo progetto di respiro internazionale. Per noi l’arte, la cultura e la tradizione sono parte integrante del tessuto economico dei territori e la loro valorizzazione rappresenta un’ulteriore opportunità di sviluppo. In particolare per Venezia, che ha risentito fortemente degli effetti della pandemia dal punto di vista turistico, la ripartenza delle iniziative culturali rappresenta una spinta che crea ricadute positive in tutte le attività della città» ha dichiarato Matteo Casagrande Paladini, responsabile relazioni territoriali direzione regionale Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige di Intesa Sanpaolo.

La Sacra conversazione con i santi Caterina e Tommaso di Lorenzo Lotto 

Il primo dipinto di questo ciclo, esposto da oggi - giovedì 15 ottobre - a domenica 17 gennaio 2021, è un’opera del 1526-28, proveniente dal Kunsthistorisches Museum di Vienna: la Sacra conversazione con i santi Caterina e Tommaso del veneziano Lorenzo Lotto.

In un soleggiato pomeriggio estivo Maria, seduta sull’erba, sostiene il bambino in piedi sopra un ceppo. L’abito azzurro, ampiamente drappeggiato a formare idealmente una struttura piramidale, sottolinea la solennità del personaggio. Ad un nastro posto intorno al collo sono legati dei fogli ripiegati con caratteri vergati a mano, illeggibili, interpretati come testi sacri o preghiere. Alle spalle della Madonna, una quercia, che sostituisce il tendaggio della tradizione quattrocentesca, proietta sulle figure ombre irregolari stupendamente naturali. Santa Caterina in un abito di prezioso tessuto verde e mantello rosso, con al fianco la ruota della tortura, è inginocchiata a sinistra di Maria e regge un libro in mano. Al suo fianco San Tommaso tiene appoggiata alla spalla la lancia che trafisse il costato del Cristo. Dalla parte opposta, un angelo incorona la Madonna con una ghirlanda di pervinche, innescando la dinamica della composizione che si snoda da sinistra verso destra. «Lotto si serve di un colorismo raffinatissimo e perfettamente calibrato, tra gli azzurri e i verdi delle figure e del paesaggio ed il rosso del manto dei santi, che conferisce naturalezza, ma anche dinamicità alla conversazione» spiega Francesca Del Torre, responsabile del Kunsthistorisches Museum di Vienna per la pittura italiana.

La Sacra conversazione di Lotto è solo il primo appuntamento dell’iniziativa culturale: nei prossimi mesi giungerà infatti alle Gallerie un'opera straordinaria dall'Ermitage di San Pietroburgo, frutto di un importante accordo con il suddetto museo e con Ermitage Italia. 

Seguirà poi l'arrivo di un altro capolavoro, in collaborazione con un prestigioso museo internazionale.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento