Gelwash: addio capelli crespi con lo "shampoo" di aloe vera

Il metodo alternativo e fai da te per lavare i capelli senza utilizzare lo shampoo per un'idratazione perfetta e un effetto anti-crespo

Negli ultimi anni tra le tendenze in fatto di capelli sono spopolate le modalità di lavaggio alternative al solito shampoo industriale. Tutte le amanti dei prodotti naturali, infatti, hanno sperimentato nuove e alternative routine per lavare i propri capelli come il lavaggio solo con l'acqua, il cowash (conditioner only wash), ovvero lavare i capelli utilizzando solo il balsamo e lo zucchero o il gelwash, la tecnica che alleggerisce e idrata i capelli di cui vogliamo parlare oggi. 

Gelwash: cos’è

Tra le innovative tecniche per lavare i capelli e lasciarli leggeri ma soprattutto idratati a lungo c'è il cosiddetto gelwash che consiste nell'utilizzare, al posto dello shampoo, il gel di aloe vera unito a miele e zucchero di canna. Questo metodo è in grado di idratare tantissimo i capelli e lasciarli leggeri, voluminosi ed è un perfetto rimedio anti-crespo. 

Gli ingredienti per un perfetto gelwash

Preparare una porzione di gelwash è semplice e bastano pochi ingredienti che tutte le donne hanno solitamente in casa: 

  • un cucchiaio di balsamo
  • un cucchiaio di aloe vera
  • un cucchiaino di miele
  • mezzo cucchiaino di zucchero di canna

Il gel di aloe può essere ulteriormente sostituito con il gel ai semi di lino o con quello di fecola o addirittura l'amido di mais. 

Come funziona

Una volta preparati gli ingredienti vanno mescolati tutti insieme e applicati sulla cute e sulle lunghezze dei capelli come si farebbe con un normale shampoo massaggiando e lasciando agire per circa 10 minuti prima di risciacquare tutto abbondantemente. Una volta asciutti i capelli il risultato anti-crespo è garantito. Provare per credere!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento