Venezia come labirinto: l’omaggio del Consorzio Venezia Taxi alla città | VIDEO

Il video, diretto dal regista Matteo Trincanato, è stato realizzato in collaborazione con Scala Contarini del Bovolo, Ca' Sagredo Hotel e Veneto Film Commission.

 

Un video che racconta una Venezia inedita, groviglio labirintico di mille canali: è l’omaggio del Consorzio Venezia Taxi al fascino della città lagunare.

«La quarantena è stata una maledizione per la città a livello economico, ma anche un’occasione per vederla sotto altri aspetti e riscoprirne la magia ed il fascino. All’improvviso è diventata una città deserta e silenziosa dove gli unici rumori erano quelli che si potevano sentire nella Venezia antica, il rumore della laguna e dei suoi abitanti. Una Venezia lontana dalle orde del turismo di massa. Il silenzio della città sospesa dalla pandemia fra bellezza e paura ha fatto riflettere tutti noi sulle conseguenze di uno sfruttamento sconsiderato del settore turistico - spiegano i portavoce del Consorzio Venezia Taxi - Noi che la vivevamo ogni giorno attraverso il caos dei suoi canali ci siamo fermati con lei, ritrovandoci in una laguna piatta, una tavola d’olio, incantati dall’assenza del moto ondoso. Erano anni che dal ponte di Rialto non si vedeva un Canal Grande così meraviglioso. Tutto questo ha suscitato comunque paura ed incertezza in chi, a Venezia, vive da sempre, ma anche la voglia di farla rivivere portandole il rispetto che merita. È una città fragile che va protetta e salvaguardata, ma allo stesso tempo forte e tenace, come ha saputo dimostrare nei secoli attraverso la Serenissima Repubblica. Tuttavia forza e debolezza non sono opposti in una città così particolare, sta a noi saper trovare l’equilibrio giusto per viverla nel modo migliore. Per ora siamo ancora sospesi nell’incertezza stabilita dal destino, ma il leone si rialzerà come ha sempre fatto. Quel leone che è anche il simbolo del nostro Consorzio. Con questo video noi della Venezia Taxi auguriamo alla nostra città di ritornare a vivere più bella e più forte di prima, orgogliosi di farne parte ogni giorno».

Il video, di forte impatto emotivo, è stato realizzato in collaborazione con Scala Contarini del Bovolo, Ca' Sagredo Hotel e Veneto Film Commission. La regia è stata affidata a Matteo Trincanato, autore e regista veneziano di spot e cortometraggi formatosi alla sede lombarda del Centro Sperimentale di Cinematografia, che racconta: «Il primo problema che si pone quando si vuole raccontare Venezia è la visione della città come una cartolina: Venezia la romantica, Venezia e la gondola, Venezia la città dei sogni… Per creare questo video ho fatto un passo indietro e ho cercato di trovare una sua caratteristica sottotraccia, vera ma allo stesso tempo poco raccontata. Mi sono tornati in mente i numerosi commenti di amici o visitatori che si perdevano continuamente tra le calli, e di colpo ho pensato ad un collegamento con il tema del labirinto: un tema che si prestava molto bene all'altro protagonista del video, il taxi, una sorta di filo di Arianna in questo dedalo urbanistico. La sfida successiva è stata quella di alternare immagini di zone note e meno note della città, in modo da creare un mosaico familiare ma allo stesso tempo misterioso».

Con la voce narrante di Alice Piano, il video si avvale della fotografia di Alessandro Marin, del color grading di Alessandro Bernardi e delle musiche suggestive di Carlo Mezzalira.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento