Cambio di stagione: come riorganizzare il proprio armadio per l'arrivo dell'estate

Ecco qualche dritta per liberarsi dei vestiti invernali in vista della bella stagione

Con l'arrivo delle belle giornate di sole torna anche la voglia di rendere i propri outfit più adatti alla bella stagione con tessuti più leggeri e colori vivaci. È bene, quindi, andare a ripescare tutti quei vestiti che durante l'inverno avevamo riposto in scatole e scatoloni in attesa del ritorno del caldo. Come fare per ripristinare il proprio armadio a prova di primavera? Semplice, basta fare un cambio di stagione e liberarsi, almeno per un po', di maglioni, cappotti, sciarpe e tutto ciò che, per diversi mesi, non ci servirà più. Anche se inizialmente può spaventare, il cambio di stagione può essere un'attività rigenerante e, se vogliamo, simbolica. Quest'evento segna, infatti, l'inizio dei primi caldi, l'arrivo dell'estate ed è quindi sinonimo di rinascita e positività. Come affrontare, dunque, questo cambio armadio nel migliore dei modi? Basta solo un po' di musica di sottofondo e una buona organizzazione. 

Pulizie di primavera: i consigli per organizzarsi al meglio

L'OCCORRENTE PER IL CAMBIO DI STAGIONE La prima cosa da prendere in considerazione per un cambio di stagione è tutto l'occorrente di cui si avrà bisogno per organizzare lo spostamento dei propri capi d'abbigliamento dall'armadio a scatoloni e viceversa. Ecco un elenco del materiale di cui si potrebbe aver bisogno:

  • Scatole in plastica o tessuto
  • Sacchi capienti
  • Grucce nuove per sostituire quelle vecchie o per i nuovi acquisti
  • Una scala
  • Stracci e detersivi per la polvere
  • Antitarme
  • Ago e filo
  • Una giornata intera da dedicare solo a questo

QUALI SCATOLE USARE Esistono diversi tipi di scatole distinte per dimensioni e materiali. La caratteristica che qualunque tipo di scatola deve avere è una buona chiusura che eviti di far entrare la polvere. Ecco le possibili scelte:

  • Scatole di cartone: possono servire per indumenti non troppo pesanti né ingombranti, mentre quelle in plastica o tessuto sono utili anche per tutti gli altri capi.
  • Scatole “a cassetto”: sono molto comode per ritrovare ciò che vi abbiamo riposto, soprattutto se corredate da scritte
  • Scatole colorate: possono ricordarci meglio dove abbiamo riposto i vari capi
  • Scatole piccole: saranno più pratiche per oggetti come scarpe, borse, o accessori vari come cinture e cravatte
  • Scatole medie: possono servire per pantaloni, gonne, magliette, maglie, maglioni, camice
  • Scatole grandi: serviranno per cappotti, giacche, coperte e piumini

OPERAZIONE SVUOTAMENTO La primissima cosa da fare per iniziare il cambio di stagione è svuotare completamente l’armadio riponendo i capi sul letto. Importante è non gettarli alla rinfusa ma mantenerli piegati e in ordine. Con straccio e detersivo si può poi procedere con la rimozione della polvere su tutte le superfici interne ed esterne dell’armadio; se occorre si può utilizzare la scala. Anche servirsi di un antitarme potrebbe essere una buona idea in caso se ne abbia bisogno. Poi bisogna selezionare i capi da conservare, quelli da buttare e quelli che si desidera inceve donare. Basta sistemarli nelle scatole avendo cura di mettere le magliette con le magliette, le gonne con le gonne, i pantaloni con i pantaloni e via discorrendo. Un consiglio in più: per quanto riguarda la biancheria, le coperte e le lenzuona andrebbero lavate e riposte in scatole chiuse per bene per evitare la polvere. Se si dovesse, invece, aver bisogno di rammendare qualche capo basta usare ago e filo. Stessa operazione vale per gli indumenti da donare. Infine basta riempire l’armadio con i capi d’abbigliamento primaverili ed estivi e godersi la tanto attesa bella stagione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus ristrutturazioni "a misura" di Venezia: «Un'opportunità per residenti e imprese»

  • Come risparmiare luce e gas in cucina

  • Arredamento open space: la soluzione ideale per le case piccole

  • Ristrutturare casa: tutte le soluzioni per migliorare l'efficienza energetica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento