menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occhi puntati al cielo: 5 pianeti visibili in una sola notte

La processione di pianeti di questa sera del 19 novembre con Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno, insieme alla Luna

Il cielo del 19 novembre è dominato da un evento raro e affascinante. Infatti oggi, dopo il tramonto, sarà possibile vedere ben cinque pianeti uno dopo l'altro: Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno con il primo quarto di luna. Insieme a questi, sarà possibile avvistare anche le Leonidi, uno degli sciami meteorici più attesi in questa stagione.

Il cielo di Novembre

Giove e Saturno

I primi pianeti visibili fin dall'inizio della sera sono Giove e Saturno. A partire dalle 17.00 li troviamo guardando a sud-ovest insieme alla luna, ma poco dopo questa tramonterà, attorno alle 19.00 circa.

Marte

Guardando dalla parte opposta del cielo, a est, si potrà invece vedere Marte dalle 17.00, facilmente riconoscibile per il suo colore giallo-arancio. Il pianeta sarà visibile fino alle 3.00 del mattino, quando tramonterà a ovest.

Mercurio e Venere

Gli ultimi visibili in questa speldente processione di pianeti saranno Venere e Mercurio. I due corpi celesti si mostreranno a sud-est a partire dalle 5.45 del mattino, poco prima dell’alba. Sarà in questa porzione di cielo che si potranno anche avvistare le meteore Leonidi.

Tutte queste meraviglie saranno visibili in una sola notte, anche se per ammirare tutti e cinque i pianeti contemporaneamente bisognerà aspettare il 2040, quando per l'8 settembre è prevista quella che viene chiamat la “Grande Congiunzione” o “Congiunzione Dorata”: in quella data, infatti Marte, Mercurio, Venere, Saturno e Giove saranno visibili nella stessa piccola porzione di cielo notturno separati appena da 10º di distanza. Nel frattempo li ammiriamo a poche ore di distanza nell'arco di queste notti di novembre.

Da segnalare che il 21 dicembre di questo anno si ripeterà un evento che ha cadenza ventennale, ovvero Saturno e Giove saranno vicinissimi. I due più grandi pianeti del nostro sistema solare passeranno ad appena 0,06º l’uno dall’altro e saranno visibili brillando ad ovest. La congiunzione di dicembre sarà la più vicina dal 1623.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

  • Mestre

    "Il Mummia" torna a Mestre e finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento