rotate-mobile
social

Oggi è la giornata nazionale dei disturbi alimentari. Ne soffrono 3 milioni di giovani e la pandemia ha aumentato i casi

La giornata del "fiocchetto lilla" è la ricorrenza che cade ogni 15 marzo dal 2018 per sensibilizzare sulla tematica e offrire supporto a chi soffre di anoressia, bulimia, obesità e tutti gli altri disturbi legati all'alimentazione

Oggi è la giornata nazionale dedicata a chi soffre di patologie legate al cibo. Cade ogni 15 marzo dal 2018, quando fu sancita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Giornata nazionale contro i disturbi del comportamento alimentare anche detta giornata del "fiocchetto lilla" è quel giorno dell'anno dedicato alla sensibilizzazione nei confronti di anoressia, bulimia, obesità e altre forme. Queste patologie colpiscono oltre 3 milioni di giovani in Italia e spesso sono sottovalutate sia da chi ne soffre che da chi gli sta accanto al punto che si riconoscono solo quando i sintomi sono ormai gravi. Ed è proprio per questo motivo che si è scelto di puntare i riflettori, almeno un giorno all'anno, su questo disturbo che colpisce il corpo tanto quanto la mente e che merita di essere discusso per poter essere diagnosticato in tempo e curato prima di diventare grave. 

Disturbi alimentari: 95,9% dei colpiti sono donne e la pandemia ha aumentato i casi

Quasi il 100% delle persone colpite dai disturbi alimentari sono donne mentre il 4,1% uomini e a soffrire di queste malattie legate al cibo sono per lo più i giovani. Purtroppo, la pandemia, non ha aiutato, anzi, ha peggiorato la situazione aumentando i casi di persone con malattie come anoressia, bulimia e obesità. Secondo il Centro Nazionale per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie nei primi 6 mesi del 2020 in Italia ci sono stati 230.458 nuovi casi (163.547 nel 2019), con un aumento del 30%. Tra questi sono aumentati i nuovi casi e si sono aggravati quelli già certificati abbassandosi anche la fascia d'età che è arrivata perfino agli 11 anni. 

Gli obiettivi di questa giornata di sensibilizzazione

La giornata nazionale contro i disturbi di carattere alimentare si pone l'obiettivo di difendere i diritti di chi è colpito da queste malattia fisiche e mentali sensibilizzando e divulgando quanto frequentemente insorgono i sintomi di queste patologie silenziose ma pericolosissime. Le conseguenze, infatti, possono essere molto gravi sia dal punto di vista mentale che fisico e portare anche alla morte in casi estremi. Il punto principale di questa giornata è, quindi, quello di aumentare la consapevolezza sia a livello individuale che collettivo per far sì che ci siano sempre meno casi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggi è la giornata nazionale dei disturbi alimentari. Ne soffrono 3 milioni di giovani e la pandemia ha aumentato i casi

VeneziaToday è in caricamento