rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Incidenti stradali Lido

Si presenta dai carabinieri e si autodenuncia: «Ho investito una ragazza in monopattino»

Sarebbe successo nella notte fra domenica e lunedì. Ai militari l'uomo è parso collaborativo. La macchina è stata sottoposta a sequestro

I carabinieri hanno denunciato un uomo per un investimento avvenuto la notte scorsa, tra domenica e lunedì, al Lido. Il presunto responsabile avrebbe travolto una giovane studentessa che si stava muovendo con un monopattino elettrico preso in leasing. L’uomo, che si è presentato spontaneamente, si è dimostrato collaborativo con i militari dell’Arma, affermando di non essersi accorto dell’urto con la ragazza e, in preda all'alcol, di esser tornato a casa come se nulla fosse. La macchina è stata sottoposta a sequestro e i militari dell’Arma stanno collaborando con la polizia di Stato per le indagini sulla dinamica dell'accaduto.

Sul fatto è comparso lunedì mattina un post sul profilo Facebook di un utente del Lido. «Alle due circa - ha scritto - all’altezza di lungomare Marconi 55, una ragazza è stata investita in monopattino da un pirata che le ha fatto fare un volo di una ventina di metri facendola finire vicino ai cassonetti davanti alla pizzeria Lio. Il monopattino è stato ritrovato a una cinquantina di metri dal punto dell’impatto». Il responsabile, sempre secondo la testimonianza sul social, «dopo aver centrato anche i cassonetti sarebbe fuggito senza soccorrere la malcapitata, sembra a bordo di una Toyota Yaris riconoscibile per avere il parabrezza rotto (chiunque la vedesse la segnali immediatamente). La ragazza è stata soccorsa (aveva una caviglia rotta, forse anche un ginocchio, più varie escoriazioni e trauma cranico con perdita di conoscenza) da altri ragazzi di passaggio che per fortuna hanno sentito il botto». 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta dai carabinieri e si autodenuncia: «Ho investito una ragazza in monopattino»

VeneziaToday è in caricamento