menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coma in seguito all'incidente, 51enne muore dopo 6 mesi di ricovero in ospedale

La tragedia il 6 gennaio all'Angelo di Mestre. Luca Duse era rimasto vittima di uno schianto a luglio in via Torino. Autopsia per chiarire se il decesso sia conseguenza delle lesioni

Un'agonia di 6 mesi, alla fine Luca Duse si è arreso nel giorno dell'Epifania. Ha perso la vita, come riportano i quotidiani locali, il 51enne di Chirgnago rimasto coinvolto a luglio scorso in un incidente stradale in via Torino, a Mestre. A bordo del suo scooter si era schiantato contro un'auto e il terribile impatto lo aveva fatto finire a terra. Quindi il trasferimento all'ospedale dell'Angelo, dove era stato ricoverato in gravi condizioni. Ora il conducente della vettura, un trevigiano di 63 anni, si trova indagato per omicidio stradale, mentre il sostituto procuratore ha chiesto un'autopsia sulla vittima per accertare se effettivamente il decesso sia avvenuto a causa delle lesioni riportate nell'incidente.

Un'inchiesta era già stata aperta, finché Duse era vivo, per il reato di lesioni colpose. La procura aveva disposto una consulenza tecnica per ricostruire la dinamica dello scontro. Ne era emerso che la reponsabilità era di entrambi: l'automobilista infatti avrebbe anticipato la manovra di svolta a sinistra senza guardare lo specchietto, e nel frattempo lo scooterista avrebbe eseguito il sorpasso della vettura, comportamento ugualmente scorretto.

L'incidente il 22 luglio del 2016 all'incrocio tra via Torino e via Linghindal. Il cinquantunenne finì sull'asfalto dopo essere andato a sbattere contro un palo. Lanciato l'allarme, sul posto giunsero l'ambulanza del 118 e la polizia municipale. Duse fu stabilizzato e poi trasportato in ospedale, dove è rimasto ricoverato senza mai riprendere conoscenza fino al decesso di pochi giorni fa. I familiari avrebbero intenzione di costituirsi parte civile per ottenere un risarcimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento