Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aule fredde e infiltrazioni nelle scuole di Mirano, Brugnaro: "Faremo un'assemblea" VD

 

Il primo cittadino martedì ha annunciato di voler incontrare sia gli studenti veneziani che sabato hanno manifestato per chiedere che non venga sviluppato un progetto di sviluppo nella zona degli "ex gasometri", sia i giovani che frequentano l'istituto tecnico 8 Marzo di Mirano che hanno protestato per le temperature con cui fanno lezione in aula e per le infiltrazioni dal soffitto.

"Era glaciale" nella cittadella scolastica: sciopero

Scuole fredde, la città metropolitana: "Problemi solo in un'aula"

“Già un milione e 400 mila euro sono stati stanziati - ha affermato il sindaco - ma evidentemente qualcuno ha detto a questi studenti di scioperare, così se i lavori vengono fatti, il messaggio sarà che è merito delle proteste. Non funziona così - ha aggiunto -: abbiamo bloccato tutto. Ho già avvertito la sindaca Pavanello che faremo un'assemblea pubblica, chiedendo che venga anche lei. Abbiamo mandato gli ispettori della Città metropolitana e abbiamo trovato le lattine che ostruivano gli scoli, poi dopo due giorni abbiamo trovato le finestre aperte e i termosifoni spenti. Abbiamo presentato una segnalazione alla Procura della Repubblica".

Il titolare di Ca' Farsetti, poi, si è rivolto anche agli studenti e cittadini che sabato scorso hanno manifestato in centro storico contro il progetto di sviluppo dell'area degli ex Gasometri: "Hanno manifestato sul nulla, non c'è alcun progetto".

Studenti in campo per una città vivibile

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento