menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo sport a San Servolo: 450 studenti dal Veneziano danno vita alle ottave Panathliadi

L'evento, organizzato Panathlon club di Venezia, si è tenuto nei campi sportivi dell'isola. Presente alla cerimonia di apertura anche l'assessore Venturini. Alle 15 le premiazioni

Al via all'isola di San Servolo l'ottava edizione delle Panathliadi: 450 ragazzi carichi di entusiasmo, delle scuole medie della Città metropolitana di Venezia, sono stati protagonisti giovedì mattina, nei campi sportivi dell'isola di San Servolo, della manifestazione promossa dal Panathlon club di Venezia per promuovere lo sport attraverso il gioco e il divertimento.

"Gioco leale e corretto"

"È un'iniziativa bellissima perché tiene insieme i giovani della nostra città, facendoli giocare e divertire, in modo leale e corretto, senza la pretesa di essere tutti agonisti - ha dichiarato l'assessore alle Politiche giovanili Simone Venturini - durante la cerimonia di apertura, alla presenza del presidente del Panathlon Club Venezia, Luca Ginetto, del governatore dell'Area 1 del Panathlon International, Giorgio Chinellato e del presidente del Panathlon Club Padova, Fiorenzo Zanella. Oggi dobbiamo tornare al piacere di stare all'aria aperta e fare comunità, condividere i valori dello sport facendo squadra e dobbiamo sentirci orgogliosi dei territori da cui veniamo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le scuole partecipanti

All'iniziativa per la quale sono stati scelti dagli insegnanti giovani che generalmente non praticano attività agonistica, hanno partecipato venti scuole medie del territorio metropolitano: Morosini, Sansovino, Alighieri, Calvi, San Provolo e Foscarini di Venezia, Pisani del Lido, Loredan di Pellestrina, Galuppi di Burano, Vivarini di Murano,  Manin di Ca’ Savio, Galilei di Gambarare di Mira, Gramsci di Campalto, Volpi di Favaro, Grimani di Marghera, Roncalli di Quarto d’Altino, tre scuole medie di San Donà di Piave, De Amicis di Eraclea. Con l'accensione del tripode e la lettura della carta del 'Fair play' hanno preso il via le gare sportive: ai dieci giochi tradizionali (calcio, basket, tennis, golf, rugby, voga, bocce, lancio del vortex, corsa a staffetta e orienteering) si sono aggiunti quest'anno anche tiro al bersaglio e il cyclo fitness.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento