Robot sottomarini a difesa del Mose e della laguna: il progetto svelato all'Onu

Il progetto "Venus Swarm" presentato martedì al Palazzo di Vetro. Uno 'sciame' di droni dell'Enea compirà una missione 'climatica' di monitoraggio nella nostra laguna di Venezia

L'Italia della tecnologia all'avanguardia presenta martedì all'Onu sei progetti per prevenire e contrastare i cambiamenti climatici. Tra  questi ce n'è anche uno che riguarda il Mose: l'Enea, in particolare, propone Venus Swarm, sciami di robot sottomarini in grado di 'dialogare' fra loro, monitorare temperatura e salinità dei mari, studiare le correnti e l'erosione delle coste ed allertare in caso di tsunami. 

Le altre soluzioni innovative made in Italy che saranno presentate ai delegati di 120 Stati nel Palazzo di Vetro sono 'firmate' invece da CAE, Consorzio Venezia Nuova, Enel Green Power, Eni, Telespazio-Finmeccanica, nell'ambito della Conferenza "FightingClimateChange: SharingItaly's Innovative Technologies". Obiettivo dell'evento - organizzato a 10 giorni dall'apertura alla firma degli Stati, il 22 aprile, dell'Accordo sul clima raggiunto alla COP21 di Parigi - è illustrare soluzioni per i Paesi più minacciati dall'innalzamento delle temperature.

Alla mostra - organizzata dalla Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'Onu - ci sarà un esemplare dei droni Enea, ispirati al comportamento dei pesci, che sono in grado di monitorare grandi volumi di mare e di fornire informazioni affidabili e dettagliate su clima locale e globale. Particolarmente innovativo, spiega l'Enea, è il sistema di comunicazione (in via di brevettazione) che integra modem acustici e ottici: ciascun elemento dello sciame sottomarino potrà essere in grado di muoversi in modo coordinato e comunicare con un sistema wireless che utilizza una combinazione di suoni e luce, a velocità mai raggiunte finora in acqua. Il risultato è un vero e proprio 'web sottomarino', in grado di dialogare anche con i satelliti attraverso un trasponder di superficie che ha già superato la fase di progettazione. Uno 'sciame' di droni dell'Enea, 'Venus swarm', compirà una missione 'climatica' di monitoraggio in una delle aree più fragili in Italia, la Laguna di Venezia. Inoltre, il suo impiego è stato proposto al Consorzio Venezia Nuova per la protezione del Mose, il sistema di dighe mobili a 'scudo' di Venezia dall'acqua alta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento