Centro Mestre Centro / Via Caneve

Si finge la nuova vicina e fa razzia di soldi e preziosi di una 85enne

Ennesima truffa ai danni di anziani "generosi". Il colpo stavolta è stato perpetrato in un condominio di via Caneve a Mestre da una 40enne

Ha suonato il campanello di quell'appartamento di via Caneve sapendo che avrebbe trovato la sua vittima designata con la guardia abbassata. Ancora anziani truffati a Mestre, nonostante le cammpagne informative di questura e Comune. Stavolta a finire nel mirino di una ladra senza scrupoli è stata una 85enne residente in via Caneve.

Come riporta il Gazzettino, l'anziana ha aperto la porta a una signora sui quarant'anni. Curata nell'aspetto. Una signora che si presentava bene, parlando italiano pur essendo forse straniera. Alta un metro e settanta, capelli scuri. La scusa accampata per arrivare a scoprire il nascondiglio di soldi e preziosi è stata che la 40enne si stava trasferendo in un appartamento ai piani superiori, ma non si fidava di nascondere i propri ori con gli operai in giro per casa.

"Non è che può darmi una mano?", ha chiesto al termine della spiegazione con voce rassicurante. L'anziana ha acconsentito, facendo entrare la sua interlocutrice e mostrandole dove teneva i suoi oggetti più preziosi. Solo quando l'ospite se n'è andata è stato scoperto il furto. Circa 10mila euro il bottino in contanti, più tutti i monili di famiglia. Della 40enne, naturalmente, nessuna traccia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge la nuova vicina e fa razzia di soldi e preziosi di una 85enne

VeneziaToday è in caricamento