rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Eventi

Nu Fest a Venezia tra rock sperimentale, folk jazz ed esplorazioni audio-video

Nu Fest, il festival di musica elettronica e contemporanea organizzato da Veneto Jazz, porta a Venezia tre appuntamenti tra febbraio e aprile 2022. I concerti, che saranno ospitati sui palchi di Teatrino di Palazzo Grassi e del Fondaco dei Tedeschi, hanno per protagonisti artisti creativi e sovversivi del panorama sperimentale francese e norvegese, che fondono musica folk, rock, jazz e contemporanea con arte ed elettronica.

Ad aprire il festival, sabato 5 febbraio (ore 20.00) al Teatrino di Palazzo Grassi, il duo composto dal poeta, vocalist e producer francese Anne-James Chaton e da Andy Moor, chitarrista inglese della band di rock sperimentale The Ex, con il progetto multimediale “Heretics”, che fonde pittura, musica e poesia. Grandi personalità eretiche della storia, come Caravaggio, William Burroughs, Jose Mujica, il Marchese de Sade o Johnny Rotten sono le fonti di ispirazione del progetto, che affronta questo tema sotto forma di ritratti, mescolando testi e musica. Scrittura, voce, chitarre, elettronica si intrecciano in una straordinaria esplorazione dove le singolari visioni degli artisti si sovrappongono sullo sfondo di sonorità a volte melodiche, a volte solo di fruscii, e di testi recitati.

Franck Vigroux, in programma al Teatrino di Palazzo Grassi sabato 19 marzo (ore 20.00), è un artista poliedrico le cui opere spaziano dalla musica elettronica sperimentale alla composizione moderna e al teatro musicale. La musica di Franck Vigroux è fatta di tensioni tettoniche, ritmi, trame elettroniche e un approccio molto personale all'esplorazione sonora. Prolifico come solista, ha lavorato con musicisti come Elliott Sharp, Mika Vainio, Reinhold Friedl, Ars Nova e artisti visivi come Antoine Schmitt e Kurt d'Haeseleer. L'unicità di Vigroux deriva dal suo approccio artistico che integra i nuovi media e le arti performative.

Infine, ospite del Fondaco dei Tedeschi, è il Trio di Erlend Apneseth, in scena sabato 9 aprile (ore 18.30), per la sezione Nørdic Frames, dedicata alle sonorità nordiche. Apneseth è uno dei più famosi suonatori di violino di Hardanger, caratteristico violino appartenente alla tradizione musicale norvegese, che reinventa nella scena musicale contemporanea e improvvisata e in quello che si potrebbe definire folk jazz. Il suo trio comprende il batterista Øyvind Hegg-Lunde (batteria, percussioni) e il chitarrista Stephan Meidell (chitarra ed effetti).

Tutte le informazioni sul sito di Veneto Jazz.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nu Fest a Venezia tra rock sperimentale, folk jazz ed esplorazioni audio-video

VeneziaToday è in caricamento