menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva ai gioielli con una scusa, truffatrice "ripulisce" un'anziana

Aveva detto di essere un'amica della figlia e di aver bisogno di nascondere i suoi preziosi assieme a quelli di proprietà della signora 77enne

Ancora un'anziana truffata tra le mura della propria casa, questa volta nella periferia ovest di Mestre. La chiamata è arrivata al 113 martedì, intorno alle 13.30, quando una donna ha segnalato un crimine ai danni della madre 77enne.

LA TRUFFA - Gli agenti della volante, non appena giunti sul posto, hanno scoperto che poco prima, mentre la donna si trovava in giardino, si era presentata una signora che riferiva di essere un’amica della figlia. La sconosciuta, 40 o 50 anni di età stimata, con accento meridionale, chiedeva all’anziana di poter custodire presso la sua abitazione alcuni preziosi dato che a casa propria erano presenti gli operai impegnati in alcuni lavori. La truffatrice ha chiesto però che i propri gioielli fossero custoditi nello stesso posto ove l’anziana manteneva nascosti i suoi. L’anziana, già insospettita da una richiesta così anomala, si è recata presso un ripostiglio secondario dove custodiva solo alcune monete in argento di modesto valore. Con un sotterfugio, la malfattrice è riuscita quindi a distrarre l’anziana e a rubarle il contenitore con le monete, per poi allontanarsi in tutta fretta. Ricerche in zona, subito attivate dal personale delle volanti, hanno dato esito negativo. La donna ha presentato regolare denuncia per il furto subito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento