menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz con il cane al Bissuola, droga sequestrata e denunce a Mestre

Diverse operazioni dei carabinieri nelle aree verdi venerdì, con il supporto dell'unità cinofila. Altre persone fermate in tutta la città

Bissuola, piazzale Bainsizza, parco di villa Querini, Piraghetto: un vero "tour" della aree di spaccio della città, quello eseguito nella serata di venerdì dai carabinieri della compagnia di via Miranese. E i risultati non sono mancati, anche grazie al supporto dei cani del nucleo cinofili di Torreglia.

Al Bissuola sono stati bloccate e identificate diverse persone, in maggioranza di origine straniera, che stazionavano evidentemente in attesa di clienti. A quel punto è stato fatto entrare in azione lo straordinario fiuto del cane antidroga del nucleo cinofili, un infallibile "carabiniere a quattro zampe" che ha subito puntato il muso verso alcuni arbusti, cominciando a scavare con frenesia. Lì, sotto una ventina di centimetri di terra, salta fuori un involucro contenente 45 grammi di marijuana, subito sequestrati, mentre poco distante il cane fiuta un’altra pista e si fionda su un altro pacchetto, stavolta abbandonato a terra verosimilmente "in emergenza" e contenente invece dell’hashish.

Lunga la lista dei risultati delle verifiche: uno spacciatore 19enne, tunisino senza fissa dimora, è stato denunciato dopo aver ceduto ad un giovane del posto un grammo e mezzo di eroina, finita sotto sequestro. Per il tossicodipendente è scattata la segnalazione amministrativa. Denunciate per furto aggravato due donne, 43enne e 18enne, perché sorprese entrambe dopo aver rubato da due negozi del centro vari generi alimentari.

Un 39enne residente a Roma, M.D.A., è stato trovato alla guida con la patente revocata: oltre alla denuncia per guida senza patente è scattata quella per possesso ingiustificato di strumenti di effrazione, perché nel bagagliaio sono stati rinvenuti grimaldelli, cesoie e grossi cacciaviti, tutto sequestrato. Un cittadino romeno, L.D. di 32 anni, è stato denunciato per la violazione del foglio di via con divieto di soggiorno nel Comune di Venezia, mentre Z.G., 25enne di Padova trovato in possesso di un coltello di tipo vietato, si è preso una denuncia per porto abusivo di armi.

Altre cinque denunce sono state nei confronti di guidatori sorpresi con un tasso alcolemico superiore al tollerato, con conseguente ritiro delle patenti. A completare il quadro, cinque tossicodipendenti sono stati segnalati alla prefettura, con il sequestro complessivo di 48 grammi di marijuana, 25 di hashish e alcune dosi di cocaina ed eroina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento