MestreToday

Ladro di biciclette arrestato in via Dante: aveva rubato mountain bike da 500 euro

È stato sorpreso in flagrante dagli agenti della Cinofila che stavano transitando di lì

La bici rubata

Stavano intervenendo in via Dante dove alcuni colleghi avevano appena sorpreso un cittadino nigeriano spacciare dell'eroina ad un tossicodipendente del posto, quando all'altezza di via Carducci si sono accorti di un uomo intento ad armeggiare sul lucchetto di una bicicletta parcheggiata su una rastrelliera vicino alla fermata Actv. Il ladro, un 40enne romeno senza fissa dimora, dopo pochi secondi era riuscito ad avere ragione del lucchetto con un trancino e allontanarsi in sella alla bici, del valore di circa 500 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestato in flagrante

L'uomo non aveva però fatto i conti con gli agenti della polizia locale, che dopo qualche secondo l'hanno fermato all'altezza di via Felisati e arrestato per furto pluriaggravato in flagranza di reato. Gli uomini della Cinofila hanno sequestrato il trancino e stretto le manette ai polsi all'uomo. Al termine della direttissima di questa mattina, il 40enne è stato condannato dal giudice a 2 mesi e 20 giorni di reclusione con pena sospesa, e al pagamento di una sanzione di 200 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carte false per mantenere in famiglia la licenza di taxi acqueo: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento