MestreToday

Ai nastri di partenza il settimo motogiro per la sicurezza delle ruote

Alla manifestazione per sensibilizzare sulla sicurezza stradale prenderanno parte sabato vari motoclub, forze dell'ordine e associazioni. Percorso da Mestre a Meolo attraversando numerosi Comuni

Il motogiro, foto di archivio

Una distesa di moto è pronta a riempire le strade sabato 3 ottobre in occasione del settimo motogiro per la sicurezza delle ruote. La manifestazione che partirà da Mestre, in piazzetta Coin, passerà per Quarto d'Altino, Musile di Piave, Jesolo, Cavallino Treporti, Eraclea, San Donà di Piave, per lanciare un forte appello in tema di sicurezza stradale e ribadire la necessità che vengano installati guardrail per evitare gravi conseguenze in caso di incidente per i centauri. Il motogiro è organizzato dall'associazione "Precedenza alla Sicurezza Aps Pasav" in collaborazione con il motoclub dei vigili del fuoco di Venezia. L'evento è patrocinato dalla Regione del Veneto, dai Comuni di Musile di Piave, Meolo, Eraclea, Cavallino Treporti, da diversi motoclub e, fra gli altri, dal sindacato Fps polizia di Stato “Comitato coordinamento motociclisti”, ed è stata inserita nel calendario degli eventi del Comune di Venezia, “Le città in festa”.

Sabato in piazzetta Coin alle 14 i motociclisti daranno vita a un lungo serpentone che attraverserà la città passando da via Fapanni, via San Pio X, via Einaudi, via Padre Giuliani, 4 Cantoni, via Circonvallazione, via Piave, viale Stazione, via Ca' Marcello, via Linghindal, via Torino, corso del Popolo, piazza XXVII Ottobre, via Pepe, via Forte Marghera, via San Giuliano, via Orlanda, strada statale 14 “della Venezia Giulia”, fino ad arrivare in località Montiron. Lasciato il Comune di Venezia, la manifestazione transiterà per Quarto d'Altino, Musile di Piave, Jesolo, Cavallino Treporti, Eraclea, San Donà di Piave e raggiungerà Meolo verso le 17.10, dove al sindaco della città sarà donata la fascia di protezione del sicurvia che i tecnici comunali provvederanno a installare su un tratto di guardrail della viabilità comunale. Tutto il tragitto sarà assistito dalla polizia stradale di Venezia e all'arrivo in ogni Comune anche dalla polizia locale. Le precedenti manifestazioni hanno visto la partecipazione di diversi motoclub provenienti da varie città e regioni. Quest'anno l'ambizione è quella di superare le 92 motociclette presenti alla precedente manifestazione.

WhatsApp Image 2020-10-01 at 18.09.29-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento