menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina all'In's, "collezionista" di denunce fermato per la sesta volta quest'anno

La polizia ha arrestato giovedì un 29enne marocchino. È stato scoperto nel supermercato di via Carducci a Mestre, poi ha aggredito a pugni l'addetto alla sicurezza dell'esercizio

Sorpreso a rubare, decide di "vendere cara la pelle" e aggredisce il dipendente del supermercato. Succede all'In's di via Carducci, Mestre, giovedì pomeriggio. Protagonista un 29enne marocchino che viene notato dall'addetto all’antitaccheggio mentre si aggira tra gli scaffali e preleva furtivamente, nascondendole nei pantaloni, quattro confezioni di salame e due di grana padano. Dopodiché si avvicina alle casse e paga solo due bottigliette d’acqua, tentando quindi di allontanarsi.

A quel punto l'addetto del negozio allerta il 113 ed invita l’uomo ad estrarre la refurtiva: il ladro, anziché desistere, dà in escandescenze e tenta la fuga, sferrando pugni al torace del dipendente e minacciandolo di morte. Tempo pochi minuti e sul posto giunge la volante della polizia: l’autore del reato viene fermato e arrestato per tentata rapina impropria, mentre al dipendente vengono riscontrate lesioni al torace guaribili in 3 giorni. L'arrestato, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, risulta già denunciato per ben sei volte nel 2016 per furti e rapine. Ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza della questura, in attesa del giudizio previsto per venerdì mattina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento