menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi rissa in via Piave fuori da un bar: calci, pugni e vetrina infranta

La zuffa domenica verso le 23 in piazzetta San Francesco. Tutti sono fuggiti, meno un 32enne mestrino ferito in testa. E' intervenuta la polizia

Rissa senza esclusione di colpi domenica sera verso le 23 nei dintorni di via Piave a Mestre. Ma all'arrivo delle volanti della polizia i facinorosi se l'erano già svignata, intuendo che per loro la situazione avrebbe potuto farsi pesante in fatto di denunce e indagini. Sul campo di battaglia, però, era rimasto uno dei litiganti, un 32enne mestrino con precedenti per spaccio.

Sarebbe stato proprio lui a spiegare alle forze dell'ordine che mentre si trovava all'esterno di un locale pubblico di via Piave, all'altezza di piazzetta San Francesco, sarebbe stato aggredito con alcuni amici da un gruppo di una decina di malintenzionati di probabili origini nordafricane. I motivi sono ancora un mistero, ma non è escluso che sotto possa esserci qualche rivalità in alcuni giri loschi.

Fatto sta che in pochi istanti dalle parole e dalle minacce si è passati ai fatti, con colpi proibiti a destra e a manca. Calci, pugni, lancio di oggetti. Tanto che la vetrina dell'esercizio pubblico sarebbe stata danneggiata dalla furia dei litiganti. Dopodiché qualcuno ha chiamato la polizia, e tutti hanno cercato di darsela a gambe il prima possibile. Meno il 32enne, ferito alla testa non in maniera grave. Il giovane avrebbe anche rifiutato le cure mediche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento