menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta al degrado a Mestre, addio alle panchine "libere" di via Dante

Lo annuncia l'assessore all'Ambiente Gianfranco Bettin: "Così daremo filo da torcere agli sbandati che le usano tutto il giorno per il malaffare"

Continuano le azione contro il degrado in centro a Mestre. Come era accaduto in altre zone della città, infatti, a breve verranno spostate anche le panchine di via Dante, diventate col tempo delle centrali di spaccio e di micro criminalità. Quest'ultime verranno quindi posizionate all'interno dei giardini condominiali che si affacciano sull'area.

Ad annunciarlo l'assessore all'Ambiente Gianfranco Bettin, che ha sottolineato come "grazie all'accordo con i residenti, le panchine verranno utilizzate solo da loro e da quanti ammetteranno". Insomma, nessun intruso. Almeno sulla carta. "Toglieremo così a incivili, violenti, spacciatori, malviventi la possibilità di utilizzarle in modo pressoché esclusivo come avviene da troppo tempo, per molte ore del giorno e della notte", dichiara l'assessore. Il trasloco inizierà nel pomeriggio di lunedì, per poi proseguire nei prossimi giorni.

Le panchine, inoltre, saranno ripulite e sottoposte alla necessaria manutenzione. Bettin è convinto che questa sia allo stato delle cose la soluzione migliore per garantire più tranquillità ai residenti: "Le panchine sono diventate luogo di incontro e di comportamenti incivili e teppistici da parte di personaggi che, a quanto pare, con le leggi esistenti e con le risorse attualmente a disposizione delle forze dell’ordine, non si riesce a mettere in condizione di non nuocere", conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento