menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ugo Cavallin, presidente Ance Venezia

Ugo Cavallin, presidente Ance Venezia

2,8 milioni per i piccoli cantieri veneziani: strade, scuole e patrimonio culturale

Ugo Cavallin, presidente Ance Venezia: «Un modello per attirare risorse utili al territorio». I cantieri devono partire entro il 15 maggio

È in fase di avvio il piano previsto dalla legge di bilancio 2019 che assegna 400 milioni di euro ai Comuni italiani per la realizzazione di «piccoli interventi appaltabili con procedure veloci e finalizzati a mettere in sicurezza strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio culturale». È il frutto dell’azione di Ance (associazione nazionale costruttori edili) nei confronti del governo e consentirà ai Comuni di usufruire di un contributo statale da destinare ad interventi non già integralmente finanziati ed aggiuntivi rispetto alla programmazione triennale. Nel Veneto sono interessati sono 92 Comuni per un importo complessivo di poco più di 33 milioni; nel Veneziano 35 città per un possibile investimento di 2,8 milioni.

Ance Venezia, mettendosi a disposizione per fornire il supporto necessario, invita i Comuni ad attivarsi subito, al fine di aprire velocemente i cantieri e non sprecare un’occasione preziosa. «Il piano costituisce un modello per accelerare l'utilizzo di risorse utili al territorio, ma prevede tempi stringenti - ricorda Ugo Cavallin, presidente Ance Venezia - I lavori dovranno necessariamente partire entro il 15 maggio 2019 per beneficiare del contributo. I lavori fino a 350mila euro potranno essere appaltati anche con le procedure semplificate della recente legge di bilancio. In caso di mancato avvio nei termini previsti o di parziale utilizzo, i contributi verranno revocati e riassegnati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento