menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: tennis, immagine da Facebook

Foto: tennis, immagine da Facebook

L'appello del maestro di tennis: «La mia casa all'asta dopo una vita vissuta onestamente»

Tadeusz Piotrowski, insegnante 86enne per 30 anni al circolo di TC Mestre: «Dopo tutti questi anni sono andato in pensione ma senza contributi»

Una lettera a istituzioni e testate giornalistiche per sensibilizzare la collettività sulla sua difficile situazione attuale. È quella inviata da Tadeusz Piotrowski, 86enne maestro di tennis al circolo di TC Mestre per circa 30 anni. «Dopo tutti questi anni sono andato in pensione e mi sono accorto che non è mai stato versato alcun contributo. Oggi sopravvivo con una minima pensione addizionata a quella di mia moglie per un totale di 700 euro mensili - scrive -,  che non mi ha consentito di pagare parte del mutuo. Mi ritrovo con la mia casa all'asta».

L'insegnante

Un uomo conosciuto e un insegnante stimato. «Sono arrivato in Italia nel 1971 ho sempre lavorato onestamente. Essendo un ospite non ho ritenuto opportuno intraprendere nessuna attività legale per tutelare i miei diritti. Per la mia casa è stata già depositata un'offerta, perciò presumo che il 21 di novembre sarò per strada. Preciso che con l'aiuto di persone di buona volontà ho inviato un'offerta di 15 mila euro, a fronte di un debito di 33 mila, che credo sarà respinta in quanto la banca a fronte dell'offerta depositata o recupera tutto l'importo o procede con la vendita».

L'asta

«Ritengo tutto ciò ingiusto - conclude chiedendo l'attenzione del prefetto e del sindaco di Mira - , dopo aver vissuto una vita osservando tutte le regole. Solo per motivi non dipendenti dalla mia volontà mi ritrovo con una misera pensione che non mi ha consentito di pagare tutte le rate del mutuo».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento