rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità Mirano / Via Desman

Una rotonda tra via Desman e via Bollati: a gennaio il bando per affidare i lavori

Investimento di 360 mila euro, 240 mila a carico della Città metropolitana e 120 mila del Comune di Mirano. Ci sarà una pista ciclabile di 130 metri, larga 2 metri e mezzo, e fermate degli autobus

Una nuova rotonda tra via Desman e via Bollati a Mirano: la Città Metropolitana di Venezia ha approvato il progetto definitivo, al via i lavori nella primavera del 2022. L’opera, che elimina alcuni punti critici, ha l'obbiettivo di aumentare la sicurezza e creare un tratto ciclopedonale riducendo il tasso di incidentalità. Entro il mese di dicembre si procederà all’approvazione del progetto esecutivo, a gennaio 2022 verrà aperto il bando per l’affidamento dei lavori ed entro aprile si prevede l’apertura del cantiere e l’inizio dei lavori per la realizzazione dell’opera. L’investimento complessivo è di 360 mila euro, di cui 240 mila a carico della Città metropolitana e 120 mila del Comune di Mirano.

Viabilità dei Comuni

«Grazie a quest’opera completiamo un percorso di collaborazione con il Comune di Mirano e in particolare con il sindaco Maria Rosa Pavanello e risolviamo un problema di viabilità sollevato dai residenti che da tempo chiedeva risposta – spiega Saverio Centenaro, delegato del sindaco Luigi Brugnaro – La sicurezza delle strade e di alcuni tratti critici è una priorità che stiamo affrontando in base anche alle segnalazioni delle singole amministrazioni». 

L'infrastruttura

La rotatoria, a quattro rami stradali, prevede la realizzazione dei canali di scolo per le acque meteoriche e il tombamento di un tratto di scolo consortile lato Desman per realizzare una pista ciclabile di 130 metri, larga 2 metri e mezzo. L’intervento prevede, inoltre, la realizzazione di 2 fermate di bus nei due sensi di marcia lungo la provinciale 33 via Desman, a cui si aggiungerà una piazzola di sosta per la nuova fermata in direzione Veternigo. Al centro dell’isola centrale è previsto come impianto di illuminazione una torre faro.

Progetti

«È un'opera strategica che come amministrazione comunale ci eravamo impegnati a portare a termine – aggiunge Pavanello -. Questo  per garantire maggiore sicurezza non solo per la viabilità di quel tratto, ma anche per intervenire sulla fermata utilizzata da molti giovani che si recano agli istituti scolastici ogni giorno. Siamo certi che la fruttuosa collaborazione con la Città metropolitana e con il sindaco metropolitano Luigi Brugnaro, oltre a tutti i tecnici che ringrazio, continuerà in futuro per nuovi progetti come quello relativo all’ampliamento del tratto ciclabile e alla messa in sicurezza di altri nodi di viabilità nella frazione di Zianigo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una rotonda tra via Desman e via Bollati: a gennaio il bando per affidare i lavori

VeneziaToday è in caricamento