menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contro il cybercrime: enti pubblici "a scuola" di prevenzione

Grazie al protocollo tra la polizia postale del Veneto e Boxxapps partono gli incontri informativi rivolti agli enti pubblici per la prevenzione dei crimini informatici

Prevenire e contrastare i crimini informatici: è questo l'obiettivo del protocollo siglato tra la polizia postale del Veneto e l'amministratore unico di Boxxapps Luciano Doro. Un documento che si concretizza con i primi due incontri organizzati nel mese di ottobre mirati a condividere procedure e informazioni utili con chi lavora nella pubblica amministrazione per rendere sempre più sicuri i servizi sul web.

"Una tematica di grandissima rilevanza nel contesto attuale - spiegano dalla polizia postale - in cui i servizi indispensabili ai cittadini vengono sempre di più erogati dalla pubblica amministrazione, attraverso reti, sistemi informativi e piattaforme internet. L’intento degli incontri è quello di divulgare, anche e soprattutto ,negli Enti Pubblici, il concetto di sicurezza IT attraverso l’adozione di idonee misure organizzative ISO, già utilizzate a livello internazionale per la protezione dell’informazione. Lo stesso Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, pochi giorni fa durante la riunione dei Capi di Stato in Lettonia, ha ricordato che vi sono responsabilità dello Stato per contrastare queste insidie informatiche, perché si sono moltiplicate le minacce che riguardano non soltanto la sicurezza dello Stato ma anche quella dei singoli cittadini e del lavoro complesso organizzato in società. I primi due incontri si terranno giovedì 4 ottobre nel Comune di Chiampo (VI) e giovedì 18 presso la sede della Provincia di Verona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento