rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Attualità Chioggia

Chioggia, le misure per il Capodanno: niente botti e contenitori di vetro

Niente bevande servite su contenitori di vetro e divieto di utilizzare articoli pirotecnici

Dall’ordinanza anti-botti alla modifica del regolamento per arginare certi eccessi della vita notturna in alcune zone della città, fino all’ordinanza che vieta la somministrazione di bevande in contenitori in vetro dalle 20 del 31 dicembre alle 3 del primo gennaio. Sono alcune delle misure previste in occasione del veglione di Capodanno in piazza a Sottomarina.

«L’amministrazione comunale – ha detto il sindaco di Chioggia. Mauro Armelao – ha adottato tutti i sistemi per garantire la sicurezza pubblica, è previsto anche un potenziamento del controllo del territorio. La modifica al regolamento polizia urbana è stata adottata per dare risposte ai tantissimi cittadini che avevano segnalato problemi in determinate zone della città. L’ordinanza anti botti vuole tutelare, oltre che le persone, anche gli animali e nessun problema per lo spettacolo pirotecnico: i fuchi d’artificio verranno sparati distante dal centro abitato e quindi i rumori arriveranno attenuati. Infine, l’ordinanza sul divieto di somministrazione di bevande in contenitori in vetro va a tutela dell’incolumità pubblica».

Ordinanza anti botti

La notte del 31 dicembre, in occasione dello spettacolo pirotecnico, l’ingresso alla spiaggia è vietato. I fuochi saranno solo aerei e si potranno ammirare in sicurezza dal Boulevard di Piazzale Italia e dal Lungomare rimanendo sul marciapiede. Fino all'8 gennaio 2023, inoltre, è vietato su tutto il territorio comunale l'uso di articoli pirotecnici ad effetto scoppio e di qualsiasi categoria, specie e tipo in prossimità di: cassonetti di raccolta rifiuti, aree di deposito rifiuti, in presenza di sostanze e depositi di materiale infiammabile, sterpaglie e depositi di legname. Per i trasgressori sono pronte multe fino a 500 euro. 

Bevande alcoliche

Ed è di queste ultime ore l’ordinanza che vieta la somministrazione ed erogazione di bevande in contenitori di vetro o lattine o contenitori che possano risultare pericolosi dalle 20 del 31 dicembre alle 3 del primo gennaio nelle seguenti aree: viale Isonzo; viale Umbria; viale Trieste; piazzale Europa; piazzale Italia; piazza Todaro; viale Veneto; viale Padova; viale Venezia; via San Marco; lungomare Adriatico (da viale Umbria a viale Isonzo) e via Roma

Altre misure preventive riguardano il potenziamento dei controlli nella zona di Piazzale Europa a Sottomarina, comprensiva dei giardini pubblici di Viale Umbria e Punta Poli. Nelle aree individuate l’orario di chiusura al pubblico di tutte le attività commerciali e dei pubblici esercizi viene determinato a mezzanotte, con successiva riapertura non prima delle 6. È vietato il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su area pubblica e conseguente abbandono a terra dei contenitori; vietate anche le emissioni sonore e musicali (compresa la semplice filo – diffusione o musica di sottofondo, indipendentemente dal volume delle emissioni) da parte delle attività economiche. Queste ultime misure sono state introdotte con una modifica al regolamento di polizia urbana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chioggia, le misure per il Capodanno: niente botti e contenitori di vetro

VeneziaToday è in caricamento