Attualità

Il caldo fa lievitare le bollette. Per un quinto delle famiglie mestrine rincari superiori ai 100 euro

L'indagine di Adico mette in luce anche un utilizzo sproporzionato di aria condizionata nei centri commerciali e supermercati

Il grande caldo che sta caratterizzando molte giornate di questa estate 2021 costerà caro a molte famiglie mestrine. Secondo una indagine di Adico, che ha preso in considerazione le giornate più calde di luglio e della prima parte di agosto, la prossima bolletta elettrica conterrà una spesa superiore ai 100 euro solo per l’utilizzo del condizionatore. Ma la stangata potrebbe essere ancora maggiore se nelle prossime settimane dovesse tenere ancora banco la calura di questi giorni.

In linea di massima, una famiglia su cinque, - numero che rappresenta la media dei nuclei che posseggono l’aria condizionata - si ritroverà nella prossima fattura un notevole extra-costo reso necessario dalle temperature elevate e dalla grande umidità che caratterizza il nostro territorio. Secondo l’associazione dei consumatori, la crisi provocata dal covid ha anche rallentato la corsa all’acquisto dei condizionatori che, negli ultimi anni, aveva conosciuto un trend di crescita senza precedenti.

È vero, di contro, che molte famiglie mestrine quest’anno hanno deciso di optare per il ventilatore, decisamente meno efficace nella lotta all’afa ma molto più economico sia nella fase dell’acquisto sia per quanto riguarda i consumi e ovviamente le emissioni. Proprio su quest’ultimo fronte, Adico rileva come troppe attività commerciali mestrine, soprattutto supermercati e centri commerciali, utilizzino in modo spropositato l’aria condizionata, creando ambienti troppo freschi, che creano un divario poco salutare fra temperatura esterna e interna emettendo eccessiva anidride carbonica.

«Per quanto riguarda negozi, centri commerciali e supermercati - commenta Carlo Garofolini, presidente di Adico - servirebbero regole per imporre limiti all’abbassamento delle temperature interne, a tutela sia dei clienti che del clima. Per quanto riguarda le famiglie, invece, il consiglio è quello di dotarsi di ventilatori anche quando si possiede il condizionatore. Le ventole non hanno lo stesso effetto dell’aria condizionata ma possono portare comunque conforto quando il caldo non sia ingestibile e, soprattutto, permettono di risparmiare molto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caldo fa lievitare le bollette. Per un quinto delle famiglie mestrine rincari superiori ai 100 euro

VeneziaToday è in caricamento