Area ex Conterie a Murano, tutta l'isola ora è percorribile

Approvati i lavori di pavimentazione: 550 mila euro per la sistemazione di circa 4.500 metri quadrati di spazi scoperti

Veduta campo verde A ex Conterie Murano rendering

Sono stati approvati in giunta i lavori di pavimentazione nell'area delle ex Conterie a Murano: c'è il progetto definitivo, comprensivo di fattibilità tecnico economica. Un finanziamento di 550 mila euro per la sistemazione di circa 4.500 metri quadrati di spazi scoperti, dei quali 3.400 circa a pavimentazione e 1.100 ad area verde. Diventeranno fruibili da parte dei cittadini e dei visitatori, anche in vista della prossima conclusione dei lavori, entro l’estate, dell’edificio B con 16 alloggi e 2 attività da affidare tramite bando.

Tornano alla città

Le ex Conterie, centrali rispetto all’isola di Murano, in passato erano precluse alla cittadinanza per la presenza del comparto produttivo nel settore del vetro. Sarà possibile attraversare l’area da nord, calle Conterie, attraverso i cinque varchi creati con la costruzione dell’edificio A, e da sud attraverso i 2 accessi da riva Longa. «Riusciremo - afferma l'assessore ai Lavori Pubblici Francesca Zaccariotto - a riconsegnare ai muranesi e a tutta la città uno scorcio inedito e decisamente suggestivo dell’isola».

Pavimentazione

La pavimentazione sarà in calcestruzzo e quarzo: materiali coerenti con la vocazione industriale dell’area. Il progetto prevede che venga garantita la percorribilità di ulteriori 1.600 metri quadrati: alcuni edifici sono ancora o in fase di alienazione, o necessitano di interventi di ristrutturazione. Saranno inoltre creati spazi verdi con piantumazioni. La pavimentazione della piazza coperta, prevista all’interno del sedime dell’edificio B, offrirà testimonianza della presenza di ritrovamenti archeologici.

Campo A

Sarà l’area verde più grande della zona con i suoi circa 740 metri quadrati dove affacciano le case Ater, alcuni blocchi edilizi residenziali dell’edificio B, nonché il fronte nord dell’edificio I, futura espansione del Museo del vetro. L’area sarà caratterizzata da due percorsi pedonali, a larghezza variabile. Saranno piantati 8 alberi.

Campo B

Compreso tra gli edifici D, C e M costituisce la prosecuzione della futura piazza coperta dell’edificio, con la presenza della ciminiera in mattoni. Diventerà un’area verde a pianta quadrata di circa 400 metri quadarati: 9 gli alberi posizionati in questo caso.

Riva Longa

Questo campo di accesso, di importanza rilevante per la penetrazione da sud, avrà funzione di invito e accoglienza per l’intera area retrostante. Saranno create un’ampia rampa di accesso e un’area in piano, raggiungibile tramite gradini, per permettere la posa della vera da pozzo originariamente presente in quella zona e attualmente in attesa di essere ricollocata (foto in basso: veduta campo B ex Conterie Murano).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Veduta campo B ex Conterie Murano rendering-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Fiori d'arancio in casa Panatta: Adriano sposa la sua Anna a Venezia

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

  • Incidente tra mezzi pesanti in A4, due persone ferite

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento