Attualità

Blitz del 25 Aprile: slogan "Sos Venezia" su lenzuola bianche in tutta la città

Flash mob degli attivisti del gruppo nei luoghi simbolo delle istituzioni economiche e politiche: Comune, Regione, ex magistrato alle Acque, ex gasometri e viale San Marco. «Una risposta all’ennesimo rinvio deciso dall’Unesco che sembra focalizzarsi sulle grandi navi, mentre i problemi irrisolti sono molti»

"Sos Venezia"

Blitz del 25 Aprile oggi, con le scritte "Sos Venezia" su grandi lenzuola bianche disseminate per tutta la città. Un'iniziativa degli attivisti dell'associazione che hanno rilanciato l’appello rivolto a tutte le istituzioni da cui dipende il futuro di Venezia. Flash mob simultanei al Comune, alla Regione, all'Unesco, all'ex magistrato alle Acque, agli ex gasometri e a Mestre: sei luoghi simbolici. Striscioni fissi a Castello, Cannaregio, San Polo, San Marco, Dorsoduro, Santa Croce, Lido, Mestre, Burano, Giudecca e San Marco. 

Gli striscioni con lo slogan “Sos Venezia” hanno fatto la loro pacifica e colorata apparizione. Sono stati toccati i luoghi dove dovrebbero sorgere le torri Mtk a San Francesco della Vigna (Castello) e il grattacielo di 70 metri nell'ex campo da calcio Real in viale San Marco a Mestre. «Fanno capo allo stesso costruttore, che è sponsor della squadra di basket del sindaco Luigi Brugnaro», spiegano i militanti del 25 Aprile impegnati nella manifestazione. «Mentre aumentano cemento, costruzioni alberghiere e centri commerciali in terraferma e laguna, diminuiscono piccole botteghe e residenti», spiega il comitato. La campagna di opinione è iniziata il 16 luglio, in contemporanea con l'iter dell'Unesco che ha nuovamente annunciato la possibilità che la laguna di Venezia possa essere inserita nei siti in pericolo, e con il G20 che si è tenuto all'Arsenale. Continuerà fino al 31 luglio, momento finale del summit dell'organismo internazionale in Cina. Ma intanto oggi l'Unesco ha deciso che per Venezia non ci sarà procedura d'infrazione, riconoscendo, ha spiegato la consigliera comunale alla Cultura Giorgia Pea, «il lavoro del sindaco Brugnaro e dell'amministrazione sulla gestione del turismo e della crocieristica in laguna, oltre alla tutela dei siti protetti». «La manifestazione di oggi - fanno sapere i militanti del Gruppo25Aprile - è anche in risposta all’ennesimo rinvio deciso dall’Unesco per Venezia, che sembra focalizzarsi soltanto sulla parte visibile dell’iceberg (le grandi navi) mentre i problemi irrisolti della città sono molteplici come riconosciuto dall'organismo stesso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz del 25 Aprile: slogan "Sos Venezia" su lenzuola bianche in tutta la città

VeneziaToday è in caricamento