Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Lettera delle Guide turistiche al sindaco Brugnaro: «Il decalogo città d'arte va corretto»

La referente del Veneto, Graziani: «L’abilitazione specialistica richiesta per lo svolgimento di professioni turistiche tende a circoscriverne l'esercizio, limitando la concorrenza»

San Marco deserta, foto di archivio

Le Guide turistiche italiane (Gti) di Venezia scrivono una lettera al sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del decalogo per il rilancio delle città d'arte presentato assieme al sindaco di Firenze, Dario Nardella, il 15 marzo scorso in laguna. Per l'associazione, «è contro legge italiana ed europea. Va corretto».

«Apprezziamo l'impegno - afferma l'associazione -, purché le proposte siano a rigor di legge». La referente del Veneto, Silvia Graziani, per conoscenza ha mandato la missiva anche all'assessore regionale al Turismo Luigi Caner. «L'iniziativa rivela imprecisioni. Al punto 4 si richiede un’abilitazione specialistica per lo svolgimento di professioni turistiche nei centri storici dei capoluoghi metropolitani siti Unesco. La richiesta è illegittima - dice Graziani - in quanto in contrasto con la normativa vigente e la giurisprudenza, le quali hanno sancito l’illegittimità di disposizioni che tendano a circoscrivere l'esercizio della professione di guida turistica, limitando la concorrenza».

«Centri storici delle città d’arte appannaggio esclusivo di guide turistiche specializzate è un’illegittima restrizione ai principi comunitari di libera prestazione - continua la referente veneta delle Guide turistiche italiane - qualora l'Italia adottasse la proposta dei sindaci di Venezia e Firenze violerebbe il diritto Ue». Sul punto 3 del decalogo inoltre, «si fa riferimento alla necessità di possedere assicurazione e partita iva, requisiti non obbligatoriamente previsti dalla legge». Gti, dopo aver manifestato le criticità, si mette a disposizione dello staff del Comune per collaborare al decalogo. «Se così non sarà, toccherà impugnarlo perché diventerebbe discriminatorio».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera delle Guide turistiche al sindaco Brugnaro: «Il decalogo città d'arte va corretto»

VeneziaToday è in caricamento