menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Medici, infermieri e sindaci uniti nella campagna social contro il Coronavirus

A realizzarla è stato l’architetto pubblicitario Valerio Pradal, il quale nel momento di emergenza ha offerto uno sguardo che va oltre la messianica attesa della speranza

Lo scopo è chiamare a raccolta la popolazione e l'invito è chiaro: “Io resto a casa” e  “Io conto su di te” dall’inconfondibile ’tricolore nazionale. Prende avvio oggi la campagna di comunicazione promossa dall’Ulss4 “Veneto Orientale” volta a sensibilizzare la popolazione ad unirsi nel rispettare le limitazioni negli spostamenti per contrastare e contenere la diffusione del coronavirus. A realizzarla è stato l’architetto pubblicitario Valerio Pradal, il quale nel momento di emergenza ha offerto uno sguardo che va oltre la messianica attesa della speranza.

La filosofia

Cogliendo nel segno della fragilità umana, nella debolezza che la paura e l'angoscia alberga in ciascuno di noi, Pradal propone primi piani di uomini, donne, giovani, anziani che guardano all'altro non come un potenziale nemico, ma come un alleato imprescindibile. «Io resto a casa è l'ormai noto refrain che ascoltiamo dall'inizio di questa emergenza - osserva Pradal -. Solo distanziamento sociale può rallentare, placare e sconfiggere il propagarsi del contagio. Ci spetta quindi questo sforzo, questa insolita privazione della libertà, che oggi assume un valore collettivo, comunitario. La relazione a distanza è però possibile e ci può curare. Da soli nessuno si salva e “Io conto su di te” ci dice questo».

Iniziativa social

«Dobbiamo unire le forze in questa emergenza. Personale medico e sanitario lo stanno facendo da giorni, con grande impegno e sacrificio per salvare i contagiati – commenta il direttore generale dell'Ulss 4, Carlo Bramezza -, ma è indispensabile che anche la popolazione ci aiuti a contrastare la diffusione del virus rimanendo a casa e limitando gli spostamenti solo per urgenze o reali necessità. La campagna di comunicazione ideata e messa a disposizione l'architetto Pradal, che ringrazio, punta proprio a questo, e lo fa coinvolgendo i cittadini. Invito tutti ad inviarci la propria foto: la imposteremo con gli slogan di questa campagna di comunicazione e le pubblicheremo sui canali social dell’Azienda Ulss4. E’ un modo per fare squadra e combattere insieme questa emergenza».Per inviare la propria foto, possibilmente con persona singola e in formato verticale, spedire all’indirizzo e-mail: 10insalute@aulss4.veneto.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento