Attualità Marghera / Via delle Industrie, 18

Ecco la nave Rotterdam: appena terminata e in consegna alla Fincantieri di Marghera

La nave che ha una stazza lorda di circa 99.800 tonnellate, una lunghezza di quasi 300 metri e può ospitare a bordo 2.668 passeggeri in 1.340 cabine, sarà ufficialmente data domani alla società armatrice Holland America Line, brand del gruppo Carnival

Verrà ufficialmente consegnata domani la nave da crociera "Rotterdam”, della società armatrice Holland America Line, brand del gruppo Carnival: primo operatore al mondo del settore crocieristico. È la 107esima nave costruita dal gruppo Fincantieri dal 1990 ad oggi (84 consegnate dal 2002). In serata si è svolta la cerimonia di consegna a bordo della nave, a Marghera, alla presenza dell'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono e di Micky Arison, presidente del gruppo crocieristico Carnival. Complessivamente, tenendo conto delle navi in ordine, il contributo di Fincantieri all’industria crocieristica si porterà nei prossimi anni a 140 navi: un crocierista su tre naviga e navigherà ogni giorno su navi costruite da Fincantieri che dal 1990 ad oggi ha consegnato al gruppo Carnival 72 navi e costruito 17 unità della flotta Holland America Line. Fincantieri con lo stabilimento di Marghera attiva nella regione Veneto oltre 10.000 posti di lavoro.

Rotterdam ha una stazza lorda di circa 99.800 tonnellate, una lunghezza di quasi 300 metri e può ospitare a bordo 2.668 passeggeri in 1.340 cabine. E mentre a Marghera si consegna una nave finita in Senato si discute del decreto grandi navi che le toglie dal canale della Giudecca e dal Bacino San Marco definitivamente il primo agosto. Gli approdi diffusi a Marghera non saranno disponibili fino al prossimo anno e intanto la compagnia Costa Crociere, che fa parte delle controllate Carnival, sceglie il porto di Trieste. «I passeggeri che prendono le navi per Venezia vogliono vedere Venezia, su questo non c'è dubbio - commenta Bono -. O la vedi dalla nave, o la raggiungi in un altro modo. Io penso - dice l'amministratore - che se alcune compagnie vanno a Trieste poi i passeggeri vogliono venire a Venezia».

«Sono deluso - afferma invece Micky Arison commentando il decreto al termine della cerimonia all'interno del teatro della crociera Rotterdam - Da più di 30 anni vengo a Venezia insieme alla mia famiglia, l'amiamo moltissimo, abbiamo donato molto a Save Venice. Holland America Line e altre compagnie hanno sempre portato turisti di alto livello a Venezia, che sono in grado di spendere nei negozi. Non capisco il ragionamenrto che sta dietro al decreto che parla solo di navi grandi. Sono deluso anche per i miei amici perché non avranno più tanto lavoro».

Anche l'assessore comunale al Turismo Simone Venturini all'inaugurazione della nave Rotterdam della Holland America Line progettata per ottimizzare l'efficienza energetica e ridurre l'impatto ambientale. «Ribadiamo da qui, dove vengono costruite le navi più belle del mondo, ciò che da anni continuiamo a ripetere: la crocieristica e il porto passeggeri devono restare a Venezia. Ora la ribadiamo con rabbia e rammarico per il colpevole ritardo dello Stato che ha deciso dall'oggi al domani, con un colpo di penna, di mettere in ginocchio un intero settore e migliaia di lavoratori
preoccupati per il loro futuro».


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la nave Rotterdam: appena terminata e in consegna alla Fincantieri di Marghera

VeneziaToday è in caricamento