Terminal di Punta Sabbioni: la porta d'acqua di Cavallino-Treporti si rinnova

Intervento di riqualificazione inserito all'interno di un progetto più ampio di rinnovo del Waterfront dal faro Pagoda fino al Forte Vecchio

Domenica 21 giugno verrà posto un nuovo tassello all'intervento di riqualificazione del terminal di Punta Sabbioni. Si tratta del primo step di un progetto più ampio di rinnovo del Waterfront partendo dal faro Pagoda e giungendo sino al Forte Vecchio, fine ultimo della riappropriazione della zona fronte mare degradata dalla cantierizzazione per il Mose.

«Abbiamo inteso portare avanti una progettualità, assieme al Provveditorato, per ridare ai nostri cittadini e al nostro territorio un intervento che rispecchi il nostro ecosistema, studiando attentamente un progetto che prevede un importante piano di recupero dal faro Pagoda al Forte Treporti, includendo altresì una riqualificazione del Terminal di Punta Sabbioni - spiega l’Assessore Nicolò D’Este - il riordino del terminal, con arredo urbano, segnaletica e sistemazione della viabilità migliorerà la qualità paesaggistica, la sicurezza e l’accessibilità del luogo, senza però intaccare le funzioni esistenti. Quello del terminal per noi però non deve rimanere un luogo a sé stante ma dovrà inserirsi nel contesto storico-culturale di Cavallino-Treporti: è per questo che dà un’idea ne è nata una progettualità che collegherà, passo dopo passo, le nostre frazioni, i nostri luoghi, attraverso un filo conduttore, quello dell’espressione artistica».

Una scultura di Valerio Bacciolo inaugura la nuova area pedonale

L’artista e cittadino di Cavallino Treporti Valerio Bacciolo ha donato una sua scultura, "Mater Dogale", che verrà scoperta domenica 21 giugno alle 20.30 al centro della nuova area pedonale, ponte di collegamento e congiunzione con il territorio per chi qui approda. La figura è intimamente legata al territorio che la circonda e a cui si accede dalla “porta” di Punta Sabbioni, un territorio diluito tra mare, terra e laguna. Mater Dogale, vuole rappresentare un punto di incontro e scambio verso Venezia e sarà la prima opera scultorea di Bacciolo che darà avvio al progetto “OpenAirArt – percorso di arte diffusa sul territorio”. 

«Quello della riqualificazione del Terminal fa parte di un progetto di più ampio respiro, con tempistiche di realizzazione più lunghe del previsto, poiché abbiamo rivisto la progettualità del lungomare in un’ottica di maggiore compatibilità con il delicato equilibrio lagunare. Per l’intervento del piazzale è stata coinvolta anche ATVO e nel complesso l’investimento è costato circa 130.000,00 euro - commenta la Sindaco Roberta Nesto -. Poiché quest’anno a causa della situazione epidemiologica causata dal Covid-19 non è stato possibile realizzare la quinta edizione di Sand & Sound, non vogliamo dimenticare questo evento e il Solstizio d’Estate, con un momento musicale: le note della pianista Monica Vanin e della violinista Eleonora Biasco faranno da sfondo a questo momento e avvolgeranno la “Mater Dogale”».

La cerimonia di inaugurazione sarà trasmessa sulla pagina Facebook del comune di Cavallino-Treporti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Schianto in moto, morto un uomo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento