Inferno nella nebbia in A4, chiusa l'autostrada per due gravi incidenti

Mercoledì da dimenticare per gli automobilisti al volante tra Portogruaro e Latisana. Entrambe le direzioni chiuse. Un morto, decina di schianti

Foto Emergenza 24

Inferno nella nebbia stamattina sulla A4. Chiusa per una serie di gravi incidenti stradali in entrambe le direzioni di marcia tra Latisana e Portogruaro. In uno degli schianti un automobilista ha perso la vita in un tamponamento a catena poco dopo il Tagliamento, in direzione Venezia. Risultato: autostrada chiusa per permettere i rilievi e ripristinare le condizioni di sicurezza. Ma la situazione era critica e la polizia stradale ha consigliato di prendere in considerazione itinerari alternativi. Una decina gli incidenti (tra gravi e meno gravi) registrati sull'arteria gestita da Autovie Venete dalle 8 di mercoledì mattina. Quasi tutti i sinistri dovuti al mancato rispetto della distanza di sicurezza in ore in cui la visibilità era ridotta al lumicino a causa di nebbia a banchi.

SCHIANTO A SPINEA, MUORE UN MOTOCICLISTA

Tutti i mezzi di soccorso sono in azione. Il primo tamponamento a catena in direzione Trieste è accaduto alle 8.17 tra Portogruaro e Latisana. La carreggiata in direzione Trieste è stata chiusa alle 8.33 per permettere gli interventi e i rilievi. Pochi minuti dopo un secondo gravissimo incidente, nello stesso tratto ma in direzione Venezia, in territorio lagunare. Coinvolti sia auto, sia camion. Una delle persone coinvolte (a bordo di un mezzo leggero) ha perso la vita. Si tratta di un 71enne di passaggio, residente in centro Italia. Alle 9 è stata chiusa l’autostrada anche in direzione Venezia.

Alle 9.20, sulla coda che si era formata in uscita a Latisana, nonostante le segnalazioni e il personale in loco, ancora un tamponamento in direzione Venezia. Nei tratti chiusi, una serie di ulteriori tamponamenti con feriti hanno ulteriormente complicato la situazione. Alle 11.30 erano cinque i chilometri di coda fra San Giorgio di Nogaro e Latisana in direzione Venezia e altrettanti tra San Stino e Portogruaro in direzione Trieste, mezz'ora più tardi le due carreggiate sono state riaperte e la situazione è gradualmente migliorata. Sette mezzi pesanti e nove leggeri rimossi dai carri attrezzi e nove feriti, di cui uno in modo grave trasportato a Latisana. Oltre alla persona che ha perso la vita. Gli altri malcapitati sono stati smistati tra l'ospedale di Portogruaro e quello di San Donà. Uno degli incidenti con le conseguenze più gravi è stato quello di un’auto che, nonostante le segnalazioni e la presenza degli ausiliari al traffico, ha tamponato la coda in uscita a Latisana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento