Eventi

Notte famosissima: stasera in 25mila col naso all'insù per ammirare i fuochi in bacino di San Marco

Ieri sera è stato inaugurato il Ponte votivo che collega le Zattere alla chiesa del Redentore, alla presenza del sindaco Brugnaro e del patriarca Moraglia

Aspettando il Redentore

Saranno 25mila le persone che questa sera assisteranno al tradizionale spettacolo pirotecnico del Redentore in bacino di San Marco, tra chi ammirerà i fuochi dalle rive, munito di prenotazione, green pass o tampone, e chi lo farà in barca. Sarà una festa contingentata e presidiata, ma dopo lo stop dell'anno scorso causa covid, veneziani e non solo possono tornare ad assaporare la magia della festa più amata in laguna.

Per controllare che tutte le regole siano rispettate e non ci siano assembramenti che possano comportare un rischio sul fronte del contagio, sarà messo in campo uno schieramento di steward pari a quello utilizzato quando, in epoca pre-covid, alla festa della "Notte famosissima" partecipavano anche centomila persone. Anche quest'anno la protezione civile sarà in prima linea con circa 80 volontari, impegnati dalle 18 fino alla fine della manifestazione, impegnati nelle zone di Piazza San Marco, Giudecca, Ponte Votivo, Zattere e Salute.

Vaporetti, autobus, treni: più corse

Come di consueto, per garantire il corretto deflusso al termine dello spettacolo, sono state potenziate le linee di trasporto serali e notturne, con servizi di navetta ad hoc sia su acqua sua su strada. Anche Trenitalia ha potenziato le corse notturne verso Treviso, Padova e Vicenza. Il People Mover, che collega Tronchetto a Piazzale Roma e viceversa, invece, rimarrà attivo fino alle 3, con ultima partenza regolare alle 2.50.

Tutte le persone in possesso di voucher per accedere alle aree contingentate potranno effettuare un tampone gratuito di screening per il covid nelle seguenti postazioni:

  • Piazza San Marco - Procuratie Nuove San Marco, 52 (Ingresso accanto Caffè Florian), dalle 13 alle 19 di sabato 17 luglio sarà operativo un punto tamponi in collaborazione con Croce Rossa Italiana
  • Pontile A di Rialto - su un vaporetto messo a disposizione da Actv dalle 15.15 alle 17.30 sarà operativo un punto tamponi a cura di Ulss 3; il vaporetto proseguirà l’attività al Pontile Giudecca Palanca dalle 18 alle 20:  punto tamponi a cura di Ulss 3
  • Alla Stazione Ferroviaria di Santa Lucia è operativo tutte le mattine il punto tamponi della Croce Rossa Italiana

Inaugurazione del Ponte votivo

Intanto è stato inaugurato ieri sera il tradizionale ponte votivo che collega le Zattere alla Giudecca allestito per la Festa del Redentore, alla presenza del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e del patriarca Francesco Moraglia. «Venezia, dopo mesi bui iniziati con l’acqua granda del novembre del 2019 e continuati con la pandemia da Coronavirus, - queste le parole pronunciate dal primo cittadino nel corso del tradizionale messaggio - deve guardare al futuro con speranza e determinazione. Una Città che non si è mai abbattuta e che, ancora una volta, ha saputo trasformare tanti momenti difficili in occasioni di rinascita. Lo stiamo facendo grazie alla tenacia di tutti quelli che la amano e la portano nel cuore».

«Ricordo ancora a malincuore, - ha proseguito Brugnaro - l'obbligata rinuncia ai fuochi dell'anno scorso. Ma domani sera tutta Venezia, dalla terraferma alle Isole, sarà chiamata a fare festa. Lo faremo in sicurezza, grazie a un'imponente macchina organizzativa che ha lavorato in questi mesi e ci ha sempre creduto. Potremmo godere così dello spettacolo più bello del mondo, che diventerà anche occasione per celebrare i 1600 anni dalla Fondazione della Città. Festeggeremo con responsabilità e nel rispetto delle regole sanitarie».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte famosissima: stasera in 25mila col naso all'insù per ammirare i fuochi in bacino di San Marco

VeneziaToday è in caricamento