Politica

Indipendentisti veneti in Svizzera con il passaporto della Serenissima

La delegazione intende tenere a battesimo il passaporto alla frontiera di Chiasso, tra Svizzera e Italia, utilizzandolo come unico documento di passaggio: "Gesto simbolico per rivendicare la sovranità"

Nuova iniziativa per rivendicare l'indipendenza del Veneto e di Venezia. Gli indipendentisti del Parlamento e del Governo veneto, sabato 15 giugno, attraverseranno il confine svizzero mostrando un passaporto che si rifà alle tradizioni della Serenissima Repubblica di Venezia. La delegazione del Parlamento e del Governo veneto terrà una conferenza stampa davanti al posto di frontiera di Chiasso (lato svizzero) per presentare il nuovo passaporto veneto, rilasciato dal Governo Veneto.

La delegazione intende tenere a battesimo il passaporto alla frontiera di Chiasso, tra Svizzera e Italia, utilizzandolo come unico documento di passaggio. "Non si tratta di una novità assoluta - spiega il presidente del 'Governo Veneto' Albert Gardin - perché il passaporto veniva rilasciato normalmente fino al 1797, anno in cui Venezia ha dovuto subire la prepotenza e il tradimento di alcuni Stati Europei che l'hanno occupata, depredata e ridotta alla paralisi istituzionale". "Il passaporto veneto - dice ancora - è un documento che esprime la nostra volontà di determinazione per l'indipendenza e la sovranità"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indipendentisti veneti in Svizzera con il passaporto della Serenissima

VeneziaToday è in caricamento