Politica

Raffaele Speranzon capogruppo in Regione di Fratelli d'Italia

Eletto in Consiglio con 4537 voti: «Per la prima volta il presidente del gruppo consiliare della destra politica in Regione è di Venezia»

Raffaele Speranzon, foto Facebook

«Ringrazio Fratelli d'Italia e i miei colleghi in Consiglio regionale del Veneto per avermi nominato come capogruppo di Fratelli d'Italia in questa legislatura», così in un post Facebook l'ex presidente Ater, poi candidato in Consiglio regionale, Raffaele Speranzon. Eletto con 4537 voti, commenta: «in giunta Regionale sono pronti a sostenere e difendere con impegno e determinazione le istanze del nostro territorio. Per la prima volta il presidente del gruppo consiliare della destra politica in Regione è di Venezia. Un segnale di grande attenzione da parte di Fratelli d’Italia (che ha 5 consiglieri regionali) nei confronti della Città Metropolitana.

Speranzon è intervenuto, via social, sul Dpcm del governo. «Se fossimo al governo - dice - sarebbe stato cercato da giugno personale medico sanitario in Italia (tra i riservisti, pensionati, croce rossa) e all’estero, e avremmo predisposto strutture sanitarie dedicate al Covid in numero sufficiente a contenere l'impatto». Per Speranzon necessario è anche un rafforzamento del sistema dei trasporti, «utilizzando bus turistici fermi da mesi, taxi ed eventuali mezzi militari, e una organizzazione del calendario scolastico con differenziazioni di inizio e fine anno, modulando periodi di vacanze, per diminuire il numero di studenti che impattano sul trasporto pubblico locale». Per le imprese del turismo: «intervento economico liquido a garanzia delle aziende in ginocchio (copertura affitti, personale e costi fissi) e liberalizzazione dei voucher in ogni ambito».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaele Speranzon capogruppo in Regione di Fratelli d'Italia

VeneziaToday è in caricamento