La storia tra Bruno Cerella e la Reyer continua: l'ala argentina sarà ancora orogranata

L'annuncio ufficiale della società venerdì pomeriggio: salgono così a 8 i giocatori confermati in vista della prossima stagione: "Sono felice di rimanere, qui mi trovo molto bene"

Entrambi volevano continuare il loro rapporto, ma c'era il terzo incomodo (Milano), che alla fine ha deciso di non mettere la parola fine alla storia. Non è un romanzo: si tratta della carriera di Bruno Cerella, che anche per la prossima stagione giocherà per la Reyer Venezia. L'accordo prevede anche un'opzione per quella successiva. L'ala di Bahia Blanca, Argentina, ha 32 anni e ha disputato l'ultimo campionato al Taliercio in prestito dall'Armani. Per lui 28 presenze in regular season, 11 in Champions League e 8 in Fiba Europe Cup. In carriera, vanta due scudetti, due Coppe Italia, una Supercoppa Italiana e il primo storico successo continentale orogranata.

"Qui sto davvero bene"

“Sono molto contento di far parte dell’Umana Reyer anche nella prossima stagione - ha dichiarato Cerella - è stata una bellissima esperienza quella vissuta insieme nell’ultima annata e avevo tanta voglia di continuare a giocare a Venezia. Qui sto davvero bene: è una società dove si lavora bene, con ambizione, strutturata per mettere i giocatori in condizione di esprimersi al massimo del potenziale e vivere bene sia dentro che fuori dal palasport. Con me siamo ben otto giocatori confermati dalla passata stagione - ha continuato - e questa credo sia una cosa molto importante perché ci aiuterà ad integrare più velocemente i nuovi arrivati e a dare continuità alla crescita del nostro sistema di gioco. Per la prossima stagione l’obiettivo sarà di essere competitivi e di divertirci giocando insieme, c’è solo una squadra che alla fine del campionato trionfa e per questo dovremo concentrarci e lavorare sul percorso e su ciò che riusciremo a trasmettere durante la stagione".

Ringraziamento ai tifosi

Del resto Cerella è stato fin da subito "adottato" dalla tifoseria: "Voglio ringraziare tutto il popolo reyerino - ha concluso l'ala argentina - perché ha mostrato sempre grande affetto nei miei confronti e questo per me è qualcosa più importante della pallacanestro. I rapporti umani sono sempre la cosa più bella che porto con me da ogni esperienza e quindi grazie a tutti coloro che ci sostengono e che ci accompagneranno nella prossima stagione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento