Umana Reyer-The Flexx Pistoia 74-62 risultato partita 13 novembre 2016

Gli orogranata tornano alla vittoria con otto punti di vantaggio sull'avversario. Una gara complicata, che svolta nel finale a favore di Venezia

© Ottavia Da Re

Con un secondo tempo in crescendo, l’Umana Reyer torna alla vittoria anche in campionato, piegando al Taliercio la The Flexx Pistoia 74-62

L’avvio di partita è una sfida tra Petteway ed Ejim, che trova al 2’30” la tripla di quello che, sul 5-4, sarà però l’unico vantaggio orogranata nel primo tempo. Pistoia va infatti avanti fino al 5-11 al 5’30”, con la reazione dell’Umana Reyer affidata alle triple di Filloy e Bramos che ridanno la parità a quota 11 al 7’. Gli ospiti riprendono però subito il margine di sei punti, che solo la tripla di Filloy quasi da metà campo sulla sirena riduce a tre (16-19).

Ancora Crosariol e una bomba di Petteway danno alla The Flexx il massimo vantaggio (16-24) nel primo minuto del secondo quarto, con l’Umana Reyer che riesce a rientrare a contatto quando attacca con pazienza e circolazione di palla. Sul 22-24, al 14’, gli orogranata falliscono però due volte il tiro del pareggio e, sul 25-26, a metà quarto, non sfruttano l’opportunità del sorpasso. Così è Pistoia a tornare prima a +8 (27-35 al 17’30”) e poi, dopo troppi errori ai liberi da parte di Ortner, Filloy e Haynes, in seguito al tecnico fischiato a Crosariol, a riscrivere sul +9 (28-33) il massimo vantaggio all’intervallo lungo.

L’Umana Reyer non rientra dagli spogliatoi con il piglio giusto, tant’è che l’ex Magro firma da solo il nuovo massimo vantaggio pistoiese: 30-43 al 22’30”. De Raffaele chiama time out e finalmente gli orogranata iniziano a giocare abbinando all’intensità difensiva la capacità di attaccare il ferro, in particolare con Tonut. La chiave è comunque il ricorso al quintetto piccolo, con Ejim e Peric come lunghi, che consente di completare un parziale di 17-4, che vale il pareggio al 28’ (47-47), con il minimo vantaggio ospite all’ultimo intervallo: 47-49.

L’inerzia è cambiata e Pistoia comincia a risentire della fatica: Haynes impatta nuovamente a quota 50 con una tripla al 31’, poi Bramos sigla subito dopo il primo vantaggio orogranata della ripresa (52-50). Ad imprimere la prima svolta favorevole all’Umana Reyer sono le triple di Ress e Bramos a cavallo del 34’: 62-54. Ormai l’incontro ha preso la via veneziana, con Peric che sigla il primo vantaggio in doppia cifra (66-56) al 37’ e le triple di Haynes che danno il +12 sia al 38’30” (71-59) che alla sirena finale (74-62).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Grosso giro di prostituzione in due locali: prestazioni fino a 1500 euro a notte, 5 persone in arresto

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Torna su
VeneziaToday è in caricamento