menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raggiunto da tre coltellate al fianco vicino alla stazione, finisce in ospedale

Un 33enne di nazionalità tunisina è stato raggiunto da tre fendenti verso le 13 di mercoledì nella zona della stazione ferroviaria. L'aggressore è scappato. Sulle sue tracce la polizia

Accoltellamento nella zona di viale Stazione in via Piave a Mestre nella tarda mattinata di mercoledì. In ospedale alle prese con almeno una ferita da arma da taglio è finito un 33enne di origini tunisine che all'inizio è stato soccorso dai poliziotti che stazionano ai giardini di via Piave con l'ufficio mobile della questura. Il ferito sarebbe stato raggiunto da tre fendendi all'altezza del fianco sinistro. I colpi sarebbero partiti da un interlocutore dalla carnagione olivastra, dalla fisionomia mediorientale. Le ferite sono da arma da taglio e con ogni probabilità sarebbe stato utilizzato proprio un coltello.

Sulle tracce dell'aggressore c'è la squadra mobile, che ha raccolto "a caldo" la testimonianza del 33enne. Tracce di sangue sono presenti in via Dante e anche nella zona dei giardini. Con ogni probabilità il corpo a corpo sarebbe scoppiato nelle vicinanze di via Cappuccina, stando ai rilievi delle forze dell'ordine. Stando a quanto dichiarato dal ferito, quest'ultimo, con piccoli precedenti per spaccio e irregolare sul territorio nazionale, avrebbe chiesto delle monete al suo interlocutore. Al che la temperatura si sarebbe fatta incandescente, fino ad arrivare ai 3 fendenti. Il paziente, ricoverato all'ospedale dell'Angelo per gli accertamenti del caso, pur avendo perso diverso sangue, non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che hanno stabilizzato il 33enne per poi trasportarlo all'Angelo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento