rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Mestre Mestre Centro / Via Andrea Costa

Arrestato mentre scippava una donna, pattuglie in borghese lo seguivano da ore

Sabato verso le 16 gli agenti della polizia locale hanno bloccato l'uomo responsabile di diversi furti ai danni di signore anziane in via Costa. Brugnaro: «Grazie a tutti coloro che giorno e notte lavorano per la nostra sicurezza»

Gli agenti della polizia locale in borghese lo hanno arrestato atterrandolo mentre aveva appena scippato la borsa di una donna in via Costa. Fine della carriera criminale per un tunisino di trent'anni, nel pomeriggio di sabato. Da tre giorni seminava il panico in terraferma facendo cadere in strada donne anziane per strappare loro la borsa, strattonandole e derubandole. Ieri gli agenti appostati in abiti civili ne seguivano le tracce da ore per coglierlo sul fatto. E alla fine lo hanno preso. La notizia dell'arresto è arrivata via Twitter dal sindaco Luigi Brugnaro. «Un altro arresto della nostra polizia Locale. Preso, in flagranza di reato, l’autore di numerosi scippi ai danni di persone anziane».

Sabato verso le 16 lo straniero che le forze di polizia avevano già identificato attraverso le immagini delle telecamere, aveva appena rapinato l’ennesima vecchietta facendola cadere a terra e si stava allontanando in bicicletta. In quel momento gli agenti della polizia locale lo hanno bloccato, non senza fatica vista la resistenza opposta, ed è stato fermato durante una colluttazione tanto che si sono fermati tutti in strada, con i telefoni in mano per le foto, credendo si trattasse di una rissa.

Attimi concitati, ma alla fine lo "scippatore seriale" è finito in cella dopo gli episodi che negli ultimi tre giorni erano diventati continui. Tre le anziane scippate a Mestre, compresa quella di ieri in via Costa che per fortuna non ha avuto bisogno dell'assistenza sul posto del Suem. Un'altra donna tra via Cappuccina e via Cavallotti venerdì pomeriggio era stata scaraventata sull'asfalto e sono intervenuti i carabinieri, e un'altra signora scippata e è stata portata all'ospedale dalla polizia locale giovedì verso le 19, sempre in via Cappuccina. Ma non sono stati i soli episodi, visto che sia venerdì che sabato mattina a Marghera altre due anziane sono state derubate, strattonate e fatte crollare a terra con violenza. L'intervento in questo caso è avvenuto ad opera delle volanti della Questura che ora indagano con la squadra Mobile senza escludere l'ipotesi che il tunisino arrestato possa non essere l'unico responsabile degli scippi.

La Questura ha peraltro potenziato il controllo del territorio da mesi, con il supporto dei contingenti del Reparto di prevenzione crimine di Padova. Decine gli irregolari rimpatriati dalla polizia, attraverso l'Ufficio immigrazione, mentre il progetto a lungo termine di contrasto alla criminalità nel quartiere Piave, voluto dal questore Maurizio Masciopinto, continua. Lo straniero fermato ieri dai vigili, che per ora non può essere accompagnato a un Cpr per l'espulsione, visti i precedenti sarà davanti al giudice domenica dopo due notti trascorse in cella di sicurezza, che per fortuna gli impediranno di prendere di mira altre persone indifese. «Grazie a tutto il Corpo di polizia locale, agli agenti e a coloro che giorno e notte lavorano per la nostra sicurezza - ha concluso il sindaco - Non molliamo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato mentre scippava una donna, pattuglie in borghese lo seguivano da ore

VeneziaToday è in caricamento