menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La polizia trova 48 dosi di cocaina a casa di un 20enne: arrestato

Il giovane ha cercato di depistare la polizia dicendo di abitare nel Modenese, ma gli agenti sono riusciti a trovare la sua casa a Mestre

Che fosse uno spacciatore, la polizia lo sapeva. Lo stava tenendo d'occhio da un po' e, nei giorni scorsi, ha deciso di fermarlo. Un semplice controllo, e gli agenti del commissariato di Mestre gli hanno trovato addosso otto dosi di cocaina pronte per essere vendute. Sarebbero bastate queste a far finire nei guai H.E., 20enne albanese, se non fosse che più tardi, in casa sua, sono state trovate altre 48 dosi, nascoste nella sua stanza, e tutto il necessario per il confezionamento, oltre ad altra droga da impacchettare, sostanza da taglio, bilancino di precisione e sacchetti di plastica. In totale, circa 70 grammi di cocaina.

Il tutto è stato sequestrato e non senza difficoltà, visto che il ragazzo aveva cercato di depistare i poliziotti dicendo loro di abitare in un paesino in provincia di Modena. Ma gli agenti, avendolo pedinato nei giorni precedenti, già conoscevano il quartiere in cui vive, a Mestre. Alla fine, la polizia è riuscita a individuare l'abitazione provando le chiavi in diversi portoni, fino a trovare quello giusto. Il 20enne è stato, quindi, arrestato e accompagnato in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento