MestreToday

Fermato in stazione con gli ovuli di cocaina, 30enne finisce in manette

L'uomo, di origine africana, è stato fermato a Mestre dagli agenti della Polfer

Quando è sceso alla stazione di Mestre e ha visto gli agenti della polizia ferroviaria, ha subito palesato un certo nervosismo, cambiando velocemente direzione di marcia. La circostanza non è sfuggita agli uomini della Polfer, che lo hanno fermato e accompagnato presso gli uffici della stazione per i controlli del caso. Al termine della perquisizione personale, è emerso come l'uomo, un 30enne di origine africana, nascondesse tra i vestiti 10 ovuli contenenti cocaina, pronta per essere spacciata. Per lui sono scatatte le manette. Il pusher si trova ora ristretto nel carcere di Santa Maria Maggiore a Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento