Mercoledì, 23 Giugno 2021
Mestre Mestre Centro

Primo weekend con le regole della nuova ordinanza: aumentano i controlli

Attenzione soprattutto nei centri cittadini e nei mercati

Il mercato di Mestre sabato mattina

È il primo weekend con le nuove restrizioni decretate dalla Regione: anche se il Veneto, per ora, resta in zona gialla, le norme dell'ultima ordinanza impongono regole più stringenti rispetto alla settimana scorsa, vietando di passeggiare nelle aree più frequentate (centri città, spiagge e simili) e fissando regole specifiche sulle attività commerciali, compresi i mercati.

Sabato mattina Mestre è piuttosto affollata soprattutto in corrispondenza, appunto, del mercato coperto, che è stato riorganizzato per garantire il rispetto delle regole: perimetrazione dell’area, varco di accesso separato da quello di uscita, sorveglianza all'ingresso, distanziamento interpersonale e divieto di assembramento. In varie zone, soprattutto Venezia, Mestre e il litorale, i controlli sono stati incrementati: pattuglie interforze si occupano di vigilare, lungo le strade e le piazze, sul rispetto delle distanze di sicurezza, dell'uso delle mascherine e degli orari di apertura dei locali.

Il senso dell'ordinanza in vigore in Veneto, ha ribadito il governatore Luca Zaia, è «non andare a creare assembramenti». Per questo, tra l'altro, è vietata la consumazione in piedi in corrispondenza di bar e ristoranti a partire dalle ore 15. Nello scorso fine settimana molti sindaci si sono detti preoccupati per le folle che si erano create nei centri cittadini. «Ai cittadini - spiega ancora Zaia - diciamo che ci sono dei controlli in più. Mi dispiace per gli operatori dei centri storici, ma non avevamo alternative».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo weekend con le regole della nuova ordinanza: aumentano i controlli

VeneziaToday è in caricamento